Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikon 200mm micro-nikkor Ai e AfD ED : vecchio e (semi) nuovo a confronto

Nikon 200 micro

Due generazioni di micro nikkor  a confronto:  200m micro Ai e AfD. 
Da tempo avevo la curiosità di confrontare la resa di queste due versioni dell'obiettivo che considero il più adatto per la macro sul campo: anni fa avevo usato il 200 micro f4 Ai su pellicola, ma non avevo mai avuto occasione di provarlo su digitale, in quanto al momento del "passaggio" avevo già l'ottimo il Sigma 180 f3.5 Apo Macro EX e successivamente sono passato al 200 micro-nikkor AfD ED.
Come ho già scritto altrove, il 200 micro AfD ED è un obiettivo fantastico, uno dei migliori in assoluto per la ripresa di insetti ed altri piccoli animali in natura, grazie alla nitidezza impressionante ed all'ottimo sfuocato.
 
Immagine Allegata: 200Afd.jpg
 
Immagine Allegata: 200afds.jpg
 
Il 200 micro nikkor AfD al lavoro.


Ho avuto in prestito per qualche giorno un 200mm micro-nikkor f4 Ai in ottime condizioni, così finalmente ho potuto provarli fianco a fianco. Vi riporto perciò le mie valutazioni soggettive sulla resa comparata dei due obiettivi.
 
Costruzione, ergonomia.
 
Immagine Allegata: paired1.jpg
 
I due 200mm micro nikkor a confronto. L'AfD è ben più grande (e pesante).



Non mi dilungo troppo su aspetti tecnici perchè credo siano conosciuti a tutti, inoltre ho già abbondantemente descritto il 200 micro AfD ED nel mio test comparativo con il 180 Sigma Apo Macro QUI, per cui mi concentro prevalentemente sulle differenze fra i due obiettivi:
La costruzione di entrambi è eccellente (a parte l'anello di commutazione Af-Mf sull'AfD, di cui ne ho parlato già nel confronto con il 180 Sigma), l'AfD è ben più grosso e pesante; il paraluce è telescopico ed incorporato nell'Ai (comodissimo) è opzionale e da avvitare nell'AfD (scomodo); Il diametro filtri è 52 nell'Ai, 62 nell'AfD.
 




Test: Yes



9 Comments

Grazie di cuore.
Credo che sui 200mm Micro siano state scritte badilate di parole, ma mai supportate da delle foto serie di confronto....
Penso che le imagini del test siano estemamente preziose. :)


Detto questo, come parere personale (da non appassionato di macro) mi pare che il vecchio obbiettivo sia stato completamente surclassato.
Non solo dall'AFD, ma anche dal Sigma.

Sono curioso quidi di sapere se, secondo te, il 200mm f4 Ai ha ancora delle carte da giocare in alcuni ambiti, oppure per fare macro (e solo per quello) sono comunque da preferire gli AF.
Al di lá del prezzo, intendo.
a_
Foto
Silvio Renesto
feb 20 2012 20:03
Grazie a voi,
avendo usato intensamente il Sigma, posso confermare che a parte forse il contrasto in controluce (dove il Sigma è un po' scarso) per tutto il resto il 180 Sigma è senz'altro superiore al 200 micro Ai.
Siccome la macro è il 70% della mia fotografia, prenderei (come ho fatto) Il 200 microAfD, oppure in seconda battuta il Sigma e/o il Tamron, ma non il 200 micro ai. Lo consiglierei solo a chi volesse spendere poco e usarlo occasionalmente (ma forse a questo punto consiglierei il 105 f4).
Aggiungo che se non mi fosse capitata un'occasione veramente ottima per il 200 micro AfD, buon prezzo, come nuovo e con tanto di paraluce omaggio, mi sarei tenuto il Sigma.
Ciao,

Silvio
Foto
giannizadra
feb 20 2012 20:16
Tutto molto chiaro, rigoroso, documentato, come tuo solito. ;)
Ottimo lavoro, Silvio!
Foto
Valerio Brùstia
feb 20 2012 20:23
Beh, hai dimostrato che Nikon è andata avanti e di parecchio!
Pensavo anche io che per le riprese macro l'AF non potesse fare la differenza. Poi ho preso il 60 micro AFS...

Non so se i Sigma siano altrettanto veloci, ma se lo sono allora il nuovo 180 è da provare!

Infine: cosa aspetta Nikon a buttare fuori un macro Afs in quella fascia????
saddio cos'anno in testa i manager Nikon.

Grazie Silvio!

PS
abbiamo lo stesso tappeto Ikea.

ciao
Il test che hai fatto è molto bello, ben fatto, e avvincente... mi piace molto.
Forse la mia è una curiosità incoerente ma come mai non hai fatto anche una prova ad f22/32? In quanto le ottiche macro mi incuriosiscono per come lavorano con diaframmi chiusi e rispondono alla diffrazione.

Beh, hai dimostrato che Nikon è andata avanti e di parecchio!
Pensavo anche io che per le riprese macro l'AF non potesse fare la differenza. Poi ho preso il 60 micro AFS...

Stessa sensazione con il Sigma 150, arrivando dal 105 Micro AFD e 60 AF (che ho tutt'ora).

Con l'AF-C (e la D700), a mano libera mi avvicino spesso e volentieri a RR di 1:1.
Con il ringflash (Metz) non sbaglio un colpo.

Prima, con gli AF, anch'io pensavo che l'AF in macro non potesse arrivare lontano....

Ma io faccio macro alla buona, quasi sempre a mano libera e senza grandi pretese di ambientazioni particolari.
Se metto la macchina sul cavalletto, e con la slitta, l'AF lo spengo, e basta. :)
a_
Eccellente, a dir poco eccellente...

peccato che l'AF-D.. lo abbia venduto.. ma chissà... perchè comincio a pensare che con la D 7000.. :rolleyes: :rolleyes:

parliamo d'altro.. Silvio, ho sia il 200 AI-S che il 105 VR... quando vuoi... :P :P
Foto
Silvio Renesto
feb 20 2012 22:31
Grazie, lieto che sia piaciuto.

Valerio: il tappeto Ikea è ottimo per queste cose :D
Roby: grazie, Il 105Vr ce l'ho anch'io...
Simone: il problema, per me, che lavoro a luce ambiente, è che a scattare a f22/32 più che la diffrazione il rischio di mosso è elevato (se non mio del soggetto, basta una lieve brezza), non potendo usare ISO esagerati che impastano tutto. Inoltre mi piace sfuocare lo sfondo, per cui chiudo così tanto solo a RR molto elevati.
Comunque, siccome può effettivamente incuriosire, metto qui (poi magari ne discuto meglio) una foto fatta col 200 Micro AfD a f20 su D300 e relativo crop 100% della zona rilevante. Non mi pare male (a f16 è spettacolare). Nota gli ommatidi (piccoli esagoni dell'occhio composto)
A f16 è ancora meglio .

A f20:

Immagine inserita

Immagine inserita

a f16 (la testa è più piccola perchè ero un po' più lontano):
Immagine inserita


Ciao,

Silvio
Foto
Silvio Renesto
set 09 2013 11:27

Da tempo avevo la curiosità di confrontare la resa di queste due versioni dell'obiettivo che considero il più adatto per la macro sul campo: anni fa avevo usato il 200 micro f4 Ai su pellicola, ma non avevo mai avuto occasione di provarlo su digitale, in quanto al momento del "passaggio" avevo già l'ottimo il Sigma 180 f3.5 Apo Macro EX e successivamente sono passato al 200 micro-nikkor AfD ED.

 

...

 

Clicca qui per leggere l'article

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi