Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikon 105mm f/2,8 AFS VR


Un incredibile concentrato di tecnologia. Splendido nel suo complesso, sia otticamente che meccanicamente.
 
 

Immagine Allegata: afs10528.jpg

 
 

Immagine Allegata: _MAX9221.jpg

 

 


Tutte le foto del test sono realizzate con una Nikon D200

 
 
 
L'ottica in questione è prima di tutto un incredibile concentrato di tecnologia. Contiene quasi tutte le tecnologie più avanzate di Nikon applicate alle ottiche, gli manca solo di incorporare le lenti Super ED (quelle presenti nel 200mm f/2 AFS, per intenderci). 
Dispone infatti di motore ad ultrasuoni (AFS), di un efficacissimo sistema di riduzione delle vibrazioni (VR) e del rivestimento antiriflessi Nikon N (nanocoated lens).
Lo strumento in questione è massiccio, compatto e trasmette una gradevolissima sensazione di robustezza e solidità. In una parola: splendido! E questo valga per non dare dubbi sulla validità del progetto... appunto splendido nel suo complesso, sia otticamente che meccanicamente ! Un gioiello, non un gioiellino però, vista la sua massa ! :wub:
 

Immagine Allegata: _MAX9223.jpg

 
Il paraluce è in plastica...
 

Immagine Allegata: _MAX9225.jpg   Immagine Allegata: _MAX9226.jpg

 

Immagine Allegata: _MAX9227.jpg

 
 
La parte di barilotto che ospita gli interruttori AF/M e quello per il VR, nonchè la finestrella con le distanze di messa a fuoco e il rapporto di ingrandimento, NON è in metallo, ma di materiale plastico (anche se di ottima qualità e finitura, tale da trarre in inganno un occhio non attento). Anche la parte frontale (innesto filtri) è in materiale plastico (e qui avrei forse preferito il metallo, anche se la plastica in effetti non si deforma se subisce piccoli urti)... la ghiera di messa a fuoco (generosa e comoda) e la parte nera verso l'innesto (fissata da quattro viti) dell'obiettivo sono invece di metallo.
 
 

Immagine Allegata: _MAX9229.jpg

 

 
L'anello circolare nero che circonda la prima lente frontale non ho capito se ? in lamierino o in plastica, ma trovo che sia troppo sottile: avrei preferito un solido anello avvitato a consolidare il tutto...
 

Immagine Allegata: _MAX9230.jpg

 
 
Ecco la vignettatura a f/2,8 e l'obiettivo focheggiato a infinito:
 

Immagine Allegata: vigne_2_8_infinito.jpg

 

 
Vignettatura che si riduce a livelli bassissimi quando si 'scende' al rapporto di riproduzione 1:1 sempre a TA (con un rapporto f/n effettivo che però, come indicato anche nel mirino, si porta a f/4,8):
 

Immagine Allegata: vigne_2_8_1_1.jpg

 

 
 
Prime foto: fatte con uno sfondo in cartoncino azzurro (come quelle all'obiettivo) e un flash SunPack non TTL (l'ho usato in manuale)... è il motivo per cui alcuni test più sotto hanno previsto una variazione degli ISO, piuttosto che un controllo dell'emissione flash.
 
 

Immagine Allegata: _MAX9243.jpg   Immagine Allegata: _MAX9244.jpg

 
 
La prima con flash sparato a destra del soggetto, la seconda col lampo diretto al soffitto.
 

Immagine Allegata: _MAX9233.jpg

 

Ecco l'oggetto di alcuni test visibili più sotto: scatto effettuato con il 105 a f/2,8. Notate lo stacco deciso tra le zone a fuoco e quelle fuori fuoco: a queste distanze l'obiettivo mostra uno sfocato gradevole, netto, adattissimo ai suoi scopi.
 

Immagine Allegata: _MAX9237.jpg

 
 
Qui sopra siamo ad un rapporto di riproduzione di circa 1:3; i due scatti successivi raggiungono il rapporto 1:1 ...
 

Immagine Allegata: _MAX9238.jpg

 

Immagine Allegata: _MAX9239.jpg

 
 
Ancora ad un rapporto di circa 1:4 ...
 

Immagine Allegata: _MAX9241.jpg

 
 
Qui sopra è visibile uno scatto all'ingrandimento 1:1 per la scena presentata sotto poi in crop al 100% a vari diaframmi: da TA (f/2,8) a f/16:
 

Immagine Allegata: confronto_1_1.jpg

 

Immagine Allegata: confronto_2_1_1.jpg

 
 
 
Sempre l'immagine di cui sopra, tagliata a crop del 15% per rendere idea della variazione della profondità di campo ai vari diaframmi...
 

Immagine Allegata: confronto_3_1_1.jpg

 
 
Perdonate la perdita di dettaglio nei crop al 100% per i diaframmi più chiusi di f/8 (miglior diaframma): per ovviare all'impossibilità di regolare l'intensità del mio flash ho variato gli ISO in ripresa. Da f/8 in poi chiudere il diaframma non porta ad un aumento di nitidezza (che viceversa degrada), ma solo di profondità di campo.
 
Una bolla di sapone presa al volo, avevo piacere di mostrarvela...
 

Immagine Allegata: _MAX9032.jpg

 
A mano libera, luce ambiente e con VR attivato: siamo nell'ambito della fotografia a distanza ravvicinata e il VR si è dimostrato molto efficace per tempi intorno al reciproco della lunghezza focale dell'obiettivo; si possono tentare scatti fino a circa 1/50sec a questi ingrandimenti... Senza VR nessuna di queste foto sarebbe stata neppure accettabile.
 
 
1/125 f/3,2 ISO200
 

Immagine Allegata: _MAX8824.jpg

 
 
1/80sec f/8 ISO800
 

Immagine Allegata: _MAX8826.jpg

 
 

1/4sec f/36 ISO800
 

Immagine Allegata: _MAX8825.jpg

 
 

L'ultimo scatto mostra chiaramente la corda dei limiti del VR. Gli scatti sono utili per rendere visivamente conto dell'incremento di profondità di campo ottenuta chiudendo il diaframma.
 
 
1/60 f/4,2 ISO100 flash incorporato; decisamente da non usare a TA per la macrofotografia (qui siamo tra un rapporto 1:2 e 1:1 - il ragnetto era piccolissimo): il problema a TA è rappresentato da un certo grado di aberrazione cromatica; la nitidezza raggiunge livelli eccellenti intorno a f/8, come da manuale... questi due scatti (crop al 50%) sono realizzati il primo a f/2,8, il secondo a f/5,6.
 
 

Immagine Allegata: ragno_1.jpg

 

 

Immagine Allegata: ragno_2.jpg

 

 
 
Ecco uno scatto effettuato ad una lucertolina con il flash incorporato della D200 (f/5,6 - 1/200sec - ISO 100):
 

Immagine Allegata: _MAX9578.jpg

 
E il suo crop al 100%
 
 
 

Immagine Allegata: croplucertola.jpg

 

Una foto ritratto presa al volo...
 

Immagine Allegata: _MAX8730.jpg

 
 
... ed una serie di scatti per rendere conto dello sfocato da f/2,8 a f/8:
 
 
Immagine Allegata: _MAX9556.jpg
 
Immagine Allegata: _MAX9557.jpg
 
Immagine Allegata: _MAX9558.jpg
 
Immagine Allegata: _MAX9559.jpg
 
 
CONCLUSIONI
</font></div>
 
Diciamo che sarà breve nelle conclusioni: spero che le immagini che ho portato ad esempio siano esplicative ! :lol: 
 
Posso però dire che nonostante l'ottica sia polivalente ed utilizzabile a tutto tondo (per paesaggi, ritratti, street, ecc.) è comunque un obiettivo MICRO NIKKOR e come tale fortemente specializzato alle riprese a distanza ravvicinata e macro, applicazione per la quale dà il meglio di sè con risultati di eccezionale livello.
 
Posso rimproverargli una certa vignettatura a F/2,8 per le medie e grandi distanze (in macro la vignettatura non è più un problema) e una resa a distanze di messa a fuoco prossime a infinito che si ottimizza negli angoli estremi chiudendo di almeno un diaframma.
 
Ancora a TA è presente e visibile un certo grado di aberrazione cromatica che se da un lato contribuisce a rendere piacevoli i ritratti fatti con quest'ottica (insieme alla comunque gradevole vignettatura), dall'altro rimane comunque un problema anche in macro: per ovviare mi sembra di poter dire che il diaframma di lavoro (intendo: per risultati perfetti ad elevati ingrandimenti) più aperto si attesta a f/5,6.
 
Meccanicamente e operativamente l'ottica è vicina alla perfezione: un concentrato di Know-How Nikon.
:bravo:
 
 
Una piccola aggiunta sulla variabilit? degli esemplari: di seguito potete vedere alcuni scatti - messi gentilmente a disposizione di Nikonland da Eric Zhang (potete vedere alcuni suoi scatti il modello da noi testato differisce ulteriormente, pur essendo made in Japan.
 

Immagine Allegata: 105_vr_left_made_japan_6.jpg

 

Qui le differenze tra le scatole:
 

Immagine Allegata: 105_vr_left_made_japan_0.jpg

 

Immagine Allegata: 105_vr_left_made_japan_7.jpg   Immagine Allegata: 105_vr_left_made_japan_3.jpg

 

Immagine Allegata: 105_vr_left_made_japan.jpg

 
Piccole differenze che vanno notate...
;)
Test: Yes



148 Comments

Foto
Adriano Max
nov 03 2008 17:48
Per cominciare posso dire che questa immagine qui sotto l'ho realizzata con il 105 Micro in questione. Sfondo in cartoncino 100x70 appoggiato a terra e ad un muro, flash puntato al soffitto e... basta: crop finale e la foto era perfetta !
;)

Ho ancora qualche scatto da elaborare, ma invito da subito chiunque abbia provato quest'ottica a dire la sua !

Ciao,
Adriano.
:)

Immagine Allegata: mie_ottiche.jpg

e' un problema del mio micro o ci sono difficolta' a mettere a fuoco alla minima distanza a 2.8 ? xche' piu' di 3.2 in modalita' Aperture non riesco a aprire.. :angry:

all'infinito invece a TA nessun problema... :blink:

Ganio
Foto
Mauro Maratta
nov 03 2008 18:31

e' un problema del mio micro o ci sono difficolta' a mettere a fuoco alla minima distanza a 2.8 ? xche' piu' di 3.2 in modalita' Aperture non riesco a aprire.. :angry:

all'infinito invece a TA nessun problema... :blink:

Ganio


No, ? pi? che normale. L'apertura massima per un obiettivo macro viene data per le distanze medie.
In campo macro invece il diaframma effettivo massimo ? sempre superiore al nominale.

Ma in macro questo non dovrebbe essere importante visto che per avere una profondit? di campo accettabile si deve chiudere il diaframma da F8 in su.

In campo macro invece il diaframma effettivo massimo ? sempre superiore al nominale.


ahh ecco, anche xche' tra i dati tecnici non trovavo niente al riguardo, tanto che pensavo a un difetto.. :D
vabbe' mi sento piu' tranquillo...

Fabio
Foto
Adriano Max
nov 03 2008 22:05

ahh ecco, anche xche' tra i dati tecnici non trovavo niente al riguardo, tanto che pensavo a un difetto.. :D
vabbe' mi sento piu' tranquillo...

Fabio


A me risulta che alla minima distanza di messa a fuoco il rapporto 'salga' addirittura f/4.8, come ho riportato nel test a proposito della vignettatura. Non ? insolito, fotografando soggetti entro il raggio di un metro, vedere nel mirino l'indicazione f/3 o f/3,5... i normali obiettivi non indicano questo effetto perch? la loro minima distanza di messa a fuoco non ? cos? breve: un 105mm f/2 si ferma a 0.9m, un 85mm f/1,8 a circa 85cm: per loro l'effetto 'vicinanza' non ? significativo !
;)
Foto
Max Aquila
nov 04 2008 01:14
si ? scritto pi? e pi? volte:
l'allungamento del barilotto dovuto alla notevole escursione dell'elicoide di messa a fuoco proprio delle ottiche macro, cos? come lo schema IF di movimentazione interna delle lenti di un obiettivo, produce una perdita di luminosit? proporzionata...

Anche il Micro 60mm, accreditato ad infinito di un'apertura massima di f/2.8
gi? a 1,5m di distanza dal piano focale scema a f/3.2 e continua a diminuire,
f/3.5 a 32cm,
f/4 a 26cm
f/4.2 a 24cm,
f/4.5 a 22.9cm
f/4.8 a 21.5cm
f/5 a 21.9cm che ? anche la sua maf minima...

Quindi il Micro Nikkor 60mm alla sua distanza operativa pi? breve ? a tutta apertura in realt? un f/5 !!!

Immagine Allegata: bee.gif
Foto
Adriano Max
nov 06 2008 17:28
Ecco qui la visualizzazione delle performance a infinito per questo obiettivo specializzato per la MacroFotografia. Iniziamo con la scena complessiva:

Immagine Allegata: complessiva_tre.jpg


Quindi i crop al centro:

Immagine Allegata: centro.jpg


Crop al bordo:

Immagine Allegata: bordo.jpg


Crop nell'angolo (ma neppure troppo):

Immagine Allegata: angolo.jpg


Mi sembra sia visibile la necessit? di chiudere di uno o due diaframmi per avere una resa perfetta da bordo a bordo.
;)

Ciao,
Adriano.
:)
Foto
Mauro Maratta
gen 28 2009 19:10
UP!

Nessuno che ha questo splendido obiettivo ci vuole testimoniare le sue esperienze d'uso ?

Immagine Allegata: _D3H1371.jpg

Il Re della macro ma non solo, a quanto ci fa vedere Rudolf..... ;)

Miniature Allegate

  • Immagine Allegata: DSC_1933.jpg
Foto
Mauro Maratta
gen 28 2009 19:34
Fintanto che sar? l'unico Nikkor 105 mm AF-S ...

Per? con la D3x :

Immagine Allegata: _D3X0043_1.jpg



forza gente, questo 105 mm non lo terrete certo in naftalina, fateci vedere le vostre prove migliori !
Ranocchietta. :P

Miniature Allegate

  • Immagine Allegata: DSC_2704.jpg
E una medusetta... Ti?! :lol:

105 AF-S VR f/2.8 micro..... Tra gli incedibili. ;)

Miniature Allegate

  • Immagine Allegata: DSC_2769.jpg
Foto
Adriano Max
gen 29 2009 16:54

E una medusetta... Ti?! :lol:

105 AF-S VR f/2.8 micro..... Tra gli incedibili. ;)


Splendida ! Su D3 con VR attivato, immagino...
:wub:

Splendida ! Su D3 con VR attivato, immagino...
:wub:


Immagini molto bene! :scimmia: :scimmia:

L'accoppiata ? da...... :inchino:
Foto
danighost
dic 16 2009 19:01
Quanto vale questo obiettivo nell'usato?
550 euro ? un prezzo giusto per un esemplare in buone condizioni.
Foto
giannizadra
dic 22 2009 14:18
Ce l'ho da un paio d'anni.
Riporto telegraficamente le mie impressioni.
Obiettivo molto versatile: meno contrastato e meno "duro" nei passaggi tonali rispetto al precedente 105 Micro AF, ottimo anche a distanze medio-lunghe e a infinito, si presta bene a diversi impieghi (paesaggio, street, dettagli architettonici e non...). La presenza del VR ne aumenta ulteriormente il campo di utilizzo in luce ambiente. Esemplari la planeit? di campo, la correzione della distorsione, la "resistenza" al controluce.
Inadatto per il ritratto "classico", dove richiede un'illuminazione alquanto morbida. Resta pur sempre un Micro... Immagine inserita
In macro, le sue prestazioni sono sostanzialmente analoghe a quelle del precedente AF. Il 105 VR si fa preferire per uno sfuocato meno "invasivo" e pi? rotondo. La nitidezza ? di tutto rispetto, pur non raggiungendo le vette del 60/2,8 AFS e del 200/4 AF.
Grave, per un Micro, l'essere un "G":non accetta tubi e soffietti Nikon con i quali ? impossibile pilotare il diaframma.
L'unico modo per andare oltre l' RR 1:1 ? quello di accoppiarlo a un TCE o a tubi di prolunga universali muniti di contatti elettrici.

Metto un paio di file (su D200).
Ottimo nei paesaggi, anche in controluce...

Immagine Allegata: _GZ12058_1.jpg


... non il massimo nel ritratto "stretto":

Immagine Allegata: _DSC6717.jpg
Foto
Adriano Max
feb 24 2010 14:20
Ciao, non so com'è ma nelle pagine più recenti di alcuni siti Nikon il Micro 105 VR pesa quasi 700gr... mentre prima pesava quasi 800 (vedi immagine sotto) !!
:P

Immagine Allegata: peso.jpg

Alcuni di voi che lo avete sottomano... pesate il vostro esemplare senza tappi anteriore e posteriore e senza filtri (nudo, insomma :P ) e ci date un riscontro ?

Ciao,
A.


PS: sul sito JP originale pesa... 750gr !!

Immagine Allegata: peso_jp.jpg

Il tanto denigrato Ken Rockwell lo ha pesato:

Weight (measured): 26.515 oz. (751.7g). Nikon specifies 27.9 oz. (790g), so I suspect it has more plastic in it than when originally introduced..

Foto
Mauro Maratta
feb 24 2010 14:41
Supponi che stiano seguendo le tue indicazioni in materia di pesi utilizzando materiali pi? leggeri oppure c'? qualcuno alla Nikon che fa la cresta sulle leghe metalliche ? ;-)

Comunque lo peser? venerd?, giorno in cui peso il mio Arthur ... :bigemo_harabe_net-113:
Foto
giannizadra
feb 24 2010 14:44

Ciao, non so com'è ma nelle pagine più recenti di alcuni siti Nikon il Micro 105 VR pesa quasi 700gr... mentre prima pesava quasi 800 (vedi immagine sotto) !!
:P



Alcuni di voi che lo avete sottomano... pesate il vostro esemplare senza tappi anteriore e posteriore e senza filtri (nudo, insomma :P ) e ci date un riscontro ?

Ciao,
A.


PS: sul sito JP originale pesa... 750gr !!


Il tanto denigrato Ken Rockwell lo ha pesato:



Il mio pesa 740 grammi senza tappi e paraluce, 820 con tutto.
Non resta che testare le bilance...Immagine inserita
Foto
Adriano Max
feb 24 2010 14:52

Il mio pesa 740 grammi senza tappi e paraluce, 820 con tutto.
Non resta che testare le bilance...Immagine inserita


Hehehehe... per ora a 720 non ci arriva... credo di più alla cifra 'giapponese' !
;)

Io ho provato tre esemplari di questo e per quanto posso dire 'a occhio' avevano tre tipi di resa diversa: dopo il 50mm f/1,4 (ammetto, in varie incarnazioni, tra AF e AFD) è il Nikkor più 'variabile' da me provato... sempre ottimo, beninteso, uno degli esemplari era forse più 'morbido' degli altri a TA, specie per la CA che incideva di più nella resa finale...
:)

Ciao,
A.
Foto
giannizadra
feb 24 2010 15:08

Hehehehe... per ora a 720 non ci arriva... credo di più alla cifra 'giapponese' !
;)

Io ho provato tre esemplari di questo e per quanto posso dire 'a occhio' avevano tre tipi di resa diversa: dopo il 50mm f/1,4 (ammetto, in varie incarnazioni, tra AF e AFD) è il Nikkor più 'variabile' da me provato... sempre ottimo, beninteso, uno degli esemplari era forse più 'morbido' degli altri a TA, specie per la CA che incideva di più nella resa finale...
:)

Ciao,
A.


Li hai provati in contemporanea ?
Anche il mio mostra tipi di resa diversa se cambiano il soggetto, la distanza ...e la luce.Immagine inserita
Foto
Adriano Max
feb 24 2010 17:53

Li hai provati in contemporanea ?
Anche il mio mostra tipi di resa diversa se cambiano il soggetto, la distanza ...e la luce.Immagine inserita


No, è una sensazione soggettiva. Per il 105 VR: la mia mania è di provare a TA (lo so, in macro non si fa...) e soggetti a distanza ravvicinata (i soliti 'ragnetti o foglie' a meno di un metro di distanza...): in questi casi ho avuto le sensazioni di cui sopra, ma sono spalmate in un lasso di tempo di un paio di anni...
;)

Per i 50mm ho posseduto per qualche stagione un AF 50mm f/1,4 e usato in seguito vari esemplari di 50mm f/1,4 AF- AFD (generalmente migliori)... non mi hanno mai convinto a cambiare il 50mm f/1,8 AFD che tutt'ora possiedo (e con cui ho sostituito il 50mm f/1,4 AF ! ;) )... tutto qui !
:)
Foto
Adriano Max
feb 25 2010 17:28

Supponi che stiano seguendo le tue indicazioni in materia di pesi utilizzando materiali pi? leggeri oppure c'? qualcuno alla Nikon che fa la cresta sulle leghe metalliche ? ;-)

Comunque lo peser? venerd?, giorno in cui peso il mio Arthur ... :bigemo_harabe_net-113:


Ok ! Un'altra cosa di cui sono curioso ? fare della macro con quest'ottica usando un moltiplicatore, diciamo 1,4x...
:rolleyes:

Ciao,
A.
Foto
Mauro Maratta
feb 26 2010 08:51

Ok ! Un'altra cosa di cui sono curioso ? fare della macro con quest'ottica usando un moltiplicatore, diciamo 1,4x...
:rolleyes:

Ciao,
A.


Quando ci vediamo ti ripresto il tutto cos? ci provi.
Io e la macro siamo come Arnold Schwarzenegger e i fagiolini (che detesto come la macro !).
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi