Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikkor 600mm F5.6

Nikon 600mm f5.6



La giornata non era certo ideale per provare un obiettivo come questo, é molto nuvoloso e a tratti piove anche. Mi riservo pertanto di fare alcune approfondite prove quando si deciderà a uscire il sole.

Intanto c'é da domandarsi quale possa essere la resa di una siffatta lente su macchine reflex digitali di ultima generazione.
Penso alla D300 con il suo fattore di crop a 1,5 e la notevole densit? di pixel.

Questa foto è stata scattata dalla Finestra dello Studio a ISO 1000, f/11 proprio con D300. Tenete conto che il furgone distava un centinaio di metri in linea d'aria!



Immagine Allegata: DSC_0928.jpg



Ecco il primo pennuto che mi ha fatto da modello stamani in una giornata ancora difficile come luce, cielo coperto ma non pioveva.
Il test comincia però ad essere attendibile ed i risultati mi soddisfano. Mi sono potuto avvicinare molto e quello che vedete é il fotogramma completo, nessun crop. Solito problema della pdc: a 10 metri, f/11, solo 18 cm che significa non ci entrava per lunghezza nemmeno tutto il piccione!


Immagine Allegata: 60.jpg



Dati di scatto:

D3
ISO 500
1/320, f/11, cavalletto e testa a sfera Manfrotto 484 RC2 (data per 4 chili e direi che siamo al limite).

Nella fase di sviluppo ero tentato di non aggiungere nemmeno sharpening perché andava già bene (ricordo che dal raw io azzero completamente tutti i parametri sharpening e lo aggiungo alla fine del lavoro, se necessario). Poi ho dato una leggerissima passatina con raggio 0,3 pixel e valore di appena 17.

Migliora un po' la luce e provo la D300 con un altro piccione (e che ci volete fare, questi ho! Immagine inserita ).

Dai, si sopporta anche con questa macchina....

La foto l'ho fatta con monopiede ma mi sembra troppo instabile per l'obiettivo: le oscillazioni sono impossibili da evitare. Non é venuta mossa solo perché avevo la luce che mi ha consentito un tempo fulminante e perché quello stupido piccione é riuscito a stare fermo con la testa per un secondo! Immagine inserita

Lo sfondo è Incredibile. E' una casina in legno (ripostiglio per attrezzi) distante una cinquantina di metri.... Disintegrata! Immagine inserita

Anche qui sharpening minimo (come nell'altra foto: raggio 0,3 pixel e valore di 20). Nessun crop, ? il fotogramma intero.

Immagine Allegata: DSC1043.jpg




Dati di scatto:
D300
ISO 800
1/1600 f/8

Ecco un Pettirosso fotografato con suddetto obiettivo ad una distanza di circa 7 metri, nessun crop.

Immagine Allegata: Pettirosso.jpg

Dimenticavo... Si vede anche dagli exif, ma le ultime due sono fatte con la D300.... Ne sono piuttosto soddisfatto rispetto alle prove iniziali. Certo, ci vogliono le condizioni di luce ideali come quelle delle ultime due foto.

Immagine Allegata: Pettirosso2.jpg

Ancora la D300, nessun crop.

Immagine Allegata: DSC_1968.jpg



In effetti per passeriformi così piccoli la D300 dimostra di essere la macchina giusta. La D3, per quanto renda immagini più nitide e sia più semplice la messa a fuoco, lascia troppo spazio intorno al soggetto anche alla distanza minima di messa a fuoco dell'obiettivo.

E' in arrivo un TC 1.4 che non mancherò di provare su entrambe le macchine.

Se i miei calcoli non sono sbagliati dovrei arrivare a circa 840mm su D3 e a ben 1.310mm con la D300, vedremo a che prezzo di caduta di qualità

Ecco cosa intendo: a parte che qui ero anche più distante rispetto alle ultime due (saranno 8 metri contro 6,5). E' lo stesso Pettirosso dell'altra volta senza nessun crop: qui se non si ritaglia un po' c'é troppo spazio intorno al soggetto.



Immagine Allegata: DSC_2508.jpg Sono a far prove con il moltiplicatore TC 1.4 arrivato da poco.

Immagine Allegata: DSC_2210.jpg

Soddisfatto? Mah, ancora devo valutare bene.... Lo sto testando sulla D300. Non so se ne vale la pena oppure é meglio stare lisci e croppare laddove necessario. Certo, a 8 metri e 1/2 un Pettirosso ti riempie praticamente il frame e non é cosa da poco. Il diaframma va chiuso per bene perché a f/5.6 ? davvero morbido e si perde troppo dettaglio. Allego sotto uno scatto (più grande possibile nei limiti dell'upload) con D300 e flash (ISO 640). Gli ho fatto quasi nulla tranne aggiustatina ai livelli e uno sharpen leggerissimo (valore 30 a raggio 0,3), nessun crop.

Sulla D3 ho fatto pochi scatti ma direi che soffrono tutti di front focus! Possibile? Sulla D300 non lo fa.

Farò altri test, magari su cavalletto e soggetti statici in modo da potervi postare crop spinti, fino al 100% per sentire anche i vostri pareri.... E' la prima volta che uso un moltiplicatore ma non é che ne sia rimasto particolarmente entusiasta.

Ah, aggiungo che la messa a fuoco diventa veramente difficile: meno male che si illumina la lucina nel mirino perché spostamenti micrometrici della ghiera ti portano a sballare facilmente e comunque trovare il punto in cui sta accesa fissa é un'impresa.
Inoltre, per i patiti della matematica, preciso che il tris 600mm + D300 + TC 1,4 porta ad avere un inquadratura sul frame pari a ben 1.310mm!






3 Comments

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi