Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
* * * * *

Godox TT685N : wireless Radio i-TTL flash

Godox Thinklite TTL flash wireless 2.4G radio i-TTL Nikon CLS Witstro AD360 II- N wireless flash

:) in GODox WE TRUST !!!  :) 


 
Esteticamente e funzionalmente questo TT685-N e' un gran bel flash. Immagine Allegata: 0214 _D5K0468 18 1-15 sec a f - 11ISO 1600 Max Aquila photo (C).JPG
Non pesa troppo (530g con batterie) ha una parabola zoom auto o manuale (per obiettivi da 14 a 200mm) una lastrina diffusore ribaltabile che contemporaneamente libera l'altra, quella bianca, riflettente.
Sul lato destro l'alloggiamento per le quattro stilo, protetto da sportellino incardinato in maniera robusta.
Sul lato sinistro una linguetta di gomma protegge le tre prese (jack e baionetta) per i diversi trigger,mini usb per collegarsi al pc per eventuali aggiornamenti fw Immagine Allegata: 0001 _D5K0535 19 1-100 sec a f - 22ISO 200 Max Aquila photo (C).JPG
La testa gira liberamente di 180° sia a destra sia a sinistra, senza sistemi di blocco che ritardino l'azione, ma frizionata opportunamente in maniera da offrire la giusta resistenza. In alto si eleva per 90°
Sul fronte, sotto il marchio l'ampia schermatura delle cellule e dell'illuminatore AF, oltre alla presa di alimentazione collegabile sia ad unita' esterne di standard Nikon, sia, a quelle ben piu' capaci e convenienti, acquistabili separatamente: io ho comprato come prima cosa il cavetto per collegarla all'alimentatore del Witstro, inesauribile!
 
Passando al display posteriore ci rendiamo conto dell'ambizione progettuale di questo costruttore che distingue con illuminazione di colore differente le diverse situazioni funzionali del TT685-N, (verde in funzionamento standard, da Master Radio e da Master opto, arancio da Slave) per cui, accendendo lo slider di alimentazione posto a destra, come prima opzione ci appare il menu i-TTL, ma se pigiamo il pulsante mode, al centro a sx, il flash si commuta in funzionamento M Immagine Allegata: 0215 _D5K0471 18 1-25 sec a f - 5,6ISO 1000 Max Aquila photo (C).JPG
 
Oppure, pigiando nuovamente il tasto function (quello con la doppia freccia) di dx, si transita alla funzione Master optic (i-TTL Nikon) con tutte le regolazioni adottabili utilizzando i pulsanti adesso delegati dalle icone zoom/CH/Gr sovrastanti, secondo le abitudini che conosciamo gia' da tempo per gli Speedlight Nikon. Immagine Allegata: 0216 _D5K0473 18 1-30 sec a f - 5,6ISO 1000 Max Aquila photo (C).JPG
un altro colpo al tasto function di dx e compare il primo display arancio, quello che conduce a pilotare come Slave questo flash
altro click sul tasto mode di sx ed ecco che lo slave funzionera' in modo M invece che TTL, come nel caso di prima
Immagine Allegata: 0217 _D5K0474 18 1-30 sec a f - 5,6ISO 1000 Max Aquila photo (C).JPG
 
Il Godox TT685-N funziona anche come unita' stroboscopica, sia da Master sia da slave
Immagine Allegata: 0218 _D5K0477 18 1-15 sec a f - 8,0ISO 1000 Max Aquila photo (C).JPG
 
 
Tutto cio' che e' stato detto per la funzionalita' opto/wireless, a maggior ragione vale per le regolazioni di questi flash in unita' radiocontrollate, sia in i-TTL sia in modo M
 

Immagine Allegata: 0219 _D5K0479 18 1-25 sec a f - 5,6ISO 1000 Max Aquila photo (C).JPG Immagine Allegata: 0220 _D5K0482 18 1-30 sec a f - 5,6ISO 1000 Max Aquila photo (C).JPG

 
 La differenza la indica il simbolino in alto a sx, una specie di N quando trasmette in modalita' infrarosso, un'antennina che emette segnali se radiocontrollati
 
 
In questa modalita' la capacita' di trasmissione di questi Godox e' pressocche' perfetta.
Qualche caso di mancata connessione l'ho riscontrato in certe occasioni in cui scattavo a set di still life, con flash vicinissimo al transmitter (meno di mezzo metro). 
Ma normalmente ed anche a distanze davvero sostenute non sbaglia proprio mai e copre qualsiasi punto su cui si voglia far arrivare un po' di luce.
 
Il selettore di regolazione circolare, esente da blocchi, il pulsante luminoso di test, la vite di fissaggio allo zoccolo della reflex (antica ma stabile), la piastra inferiore di metallo, la staffa ben stabile, sono tutti elementi che mi fanno pensare di aver fatto un ottimo acquisto con questo sistema Godox.
Non ho avuto modo di stressarlo in uso intensivo, ma la velocita' di ricarica del condensatore mi fa ben sperare in questo senso.
 



Test: Yes



31 Comments

Bell'articolo.. interessante e costruttivo..   ma non per nikon.. loro.. non leggono quanto fanno altri..

Ma no, l'SB-5000 è più o meno su questi livelli. Solo costa 646 euro l'uno ;)

Foto
Max Aquila
mag 28 2016 13:13

questi Godox sono basic e vanno cento volte meglio di ogni SB prima del nuovo 5000 che sara' super-bellissimo, ma... da provare.

 

Solo che stavolta passo: non saro' io a fare un finanziamento per comprare tecnologia che i cinesi regalano a meno di cento euro al pezzo.

 

Nel frattempo salgo di livello e in questi giorni mettero' in vendita questi due TT685-N

 

Il loro successore e' gia' in viaggio per casa mia e sara' presto su queste pagine.

 

E a Pero-Milano, il giorno 11 giugno, i nitaliani presenti potranno guardare anche i miei Godox nuovi di pacca ed alimentati al litio, perfettamente colloquianti tra loro e col neonato SB-5000, ma... solo se avranno occhi per vedere.

 

Per tutto il resto c'e' Nikonland

 

da dieci anni...

Foto
Max Aquila
mag 28 2016 13:49

Ti riferisci ai Wistro? Ecco sarebbero proprio quelli a cui ho messo sopra gli occhi...
Li ho provati tante volte dal rivenditore di fiducia che me li presta pure per una prova più seria... Ma sono io che resto indeciso perché alla fine della fiera... Le foto arrivano anche con il vecchio setup..

Grazie

e no...

questi Godox basic e' riferito ai TT685-N di questa prova.

I Wiistro sono tutto tranne che basic, tutto tranne che paragonabili in alcun modo ai Nikon SB, specie ai tuoi...600 (pensavo ormai estinti)

 

Per cui, se cerchi flash da studio da poter portare agevolmente in esterni, ecco che i Witstro avranno una parte non indifferente nel tuo lavoro fotografico: ma lo abbiamo rimarcato nell'articolo dell'anno scorso loro relativo, magari ti e' sfuggito...

(Nel frattempo sto mettendo da parte il materiale per integrare quella prova di Mauro, relativa al 360 esclusivamente M mode, al mio i-TTL, che colpevolmente non ho ancora realizzato in articolo.)

 

Se decidessi di mettere da parte i tuoi SB da 910 a 600, questi due TT685-N farebbero molto piu' e meglio di quanto per dodici anni io non sia riuscito a fare con i miei 800-900 e R1C1...

 

Senza parole :blink:  :o  :o

Perchè non hai ancora letto la prova del Witstro AD600B che sto completando ... in grado di fare cose del genere :

 

Immagine Allegata: D5H_7621.jpg

controllo radio, TTL automatico con qualsiasi corpo (Nikon, Canon, Sony), attacco Bowens per gli accessori, corpo unico senza cavi e cavetti, luce pilota e

 

Immagine Allegata: D5H_7613.jpg

sincronizzazione fino ad 1/8000'' anche in pieno sole scaricando sul soggetto 600 W/s, in qualsiasi modalità esposimetrica (M, A, P, S, Matrix, spot, semispot)

 

Immagine Allegata: D5H_7631.jpg

con la finezza di dirti anche in tempo reale la durata effettiva del lampo (qui 1/6250'')

 

.. al costo circa di un Nikon SB-5000 inclusa una batteria da quasi 9000 mAh ricaricabile e sostituibile a caldo per letteralmente migliaia di scatti anche a piena potenza.

 

Non è O/T è giusto per rimarcare la portata dell'arsenale completo di Godox ;) dove ogni componente colloquia con gli altri (compresi i trasmettitori da 30 euro l'uno ....)

Foto
Max Aquila
mag 28 2016 15:15

un sistema, insomma...

Foto
Max Aquila
mag 28 2016 15:29

Grazie Max, mi riferivo al tuo nuovo arrivo non all'oggetto della tua recensione. E grazie per il consiglio agli acquisti - nello specifico i tuoi ;) - ma io proprio i Wistro vorrei prendere!! E la prova dello scorso anno fu la molla che iniziò a farmi pensare il cambio ;)

Il mio nuovo arrivo sara' il Godox Ving V860 IIN

praticamente il fratello maggiore di questo signore, ma adesso dotato di trigger di trasmissione/ricezione incorporati, analogamente al TT685 di questa prova, pero' alimentato con batteria al litio (11.1V/2000mah) irraggiungibile per prestazioni di spunto e di durata da qualsiasi elemento stilo in commercio.

 

In buona sostanza, a mio avviso, il flash da slitta di riferimento per l'intero mercato mondiale.

Foto
Suriano Andrea
mag 28 2016 23:09

Ciao a tutti, da un paio di settimane ho in prova un V860 II N e ne sono veramente soddisfatto. I frigger X1 sono una favola.almeno per me! Ovviamente sono lontano anni luce dalla bravura di tutti voi, ma cerco di aggiornarmi, informarmi e scattare, scattare, scattare. Chissà magari prima o poi un po' di "mestiere" da voi irraggiungibili riuscirò a rubarlo! ;-)

Grazie ancora.

Foto
Max Aquila
mag 29 2016 00:38

Ciao a tutti, da un paio di settimane ho in prova un V860 II N e ne sono veramente soddisfatto. I frigger X1 sono una favola.almeno per me! Ovviamente sono lontano anni luce dalla bravura di tutti voi, ma cerco di aggiornarmi, informarmi e scattare, scattare, scattare. Chissà magari prima o poi un po' di "mestiere" da voi irraggiungibili riuscirò a rubarlo! ;-)

Grazie ancora.

il "trigger" X1T-N serve in molte occasioni:

 

- innanzitutto a distanziare il flash a cui fa riferimento dalla slitta della reflex, che e' da sempre il posto peggiore per far scattare un lampo su di un soggetto.

- poi anche a pilotare fino a sei diversi gruppi di flash  (ad ognuno dei quali poter associare anche piu' lampeggiatori) effettuando dal pannello ogni regolazione di modo flash e potenza di emissione (a terzi di stop)

- inoltre a consentire in parallelo il funzionamento di un flash collocato sulla sua slitta di replica contatto

 

L'inserimento dei receiver nei flash Godox di ultima generazione (versioni II) ha di fatto reso meno diffusa la necessita' di acquistare anche il receiver X1R-N con il quale pero' si puo' utilizzare di fatto in modo M qualsiasi lampeggiatore di qualunque marca e potenza, (anche obsoleto) asservendolo in wireless al comando ed alla regolazione a distanza da parte del X1T-N

 

Altra funzione di questo bellissimo trigger e' quella di poter fare da remote control a una o gruppi di fotocamere ad esso collegate attraverso un cavetto che metta in comunicazione la porta specifica della fotocamera con la presa minijack sul fianco sx dell' X1T

 

 

Insomma... roba che aspettavamo da tempo...

Foto
Suriano Andrea
mag 29 2016 09:40

..ecco vedi Max che succede quando uno è la prima volta che scrive sul forum di professionisti? I trigger diventano "frigger"...che figura...;-)

Direi che Godox ha ben chiaro il concetto di "sistema" :)

 

qui una esaustiva descrizione:

 

http://flashhavoc.co...ystem-overview/

 

E visto nella sua interezza è veramente impressionante!

 

Marco

Foto
Max Aquila
giu 15 2016 21:58

Direi che Godox ha ben chiaro il concetto di "sistema" :)

 

qui una esaustiva descrizione:

 

http://flashhavoc.co...ystem-overview/

 

E visto nella sua interezza è veramente impressionante!

 

Marco

e ho peraltro idea che si sia ancora agli inizi....

 

Ci stupiranno oltre misura

Max è quello che sospetto/spero anche io ;)

 

Marco

Foto
Max Aquila
giu 25 2016 19:18

come Tiziano mi ha fatto notare, dopo avermi rilevato i due Godox oggetto di questo test, le istruzioni fornite a corredo, oltre ad essere in cinese e inglese, sono del tutto insufficienti per comprendere niente altro che la funzione dei singoli tasti, anche forse neppure quella.

In piu' mettiamo anche il fatto che l'organizzazione cinese dei menu sugli apparati elettronici differisce per logica rispetto quella cui siamo piu' abituati ed ecco che il primo impatto con un semplice oggetto come un flash diventa cosa piu' difficile del previsto.

 

Ecco che questo test di Nikonland diventa quindi l'unico documento in italiano consultabile in proposito.

 

Qualsiasi problema, dunque... a disposizione  :ciao:

Foto
Tiziano Manzoni fototm
giu 29 2016 16:47

e fortuna che esiste... nikoland is different!!!

Foto
Dario Fava
ott 07 2016 10:59

Perchè non hai ancora letto la prova del Witstro AD600B che sto completando ... in grado di fare cose del genere :

 

attachicon.gifD5H_7621.jpg

controllo radio, TTL automatico con qualsiasi corpo (Nikon, Canon, Sony), attacco Bowens per gli accessori, corpo unico senza cavi e cavetti, luce pilota e

 

attachicon.gifD5H_7613.jpg

sincronizzazione fino ad 1/8000'' anche in pieno sole scaricando sul soggetto 600 W/s, in qualsiasi modalità esposimetrica (M, A, P, S, Matrix, spot, semispot)

 

attachicon.gifD5H_7631.jpg

con la finezza di dirti anche in tempo reale la durata effettiva del lampo (qui 1/6250'')

 

.. al costo circa di un Nikon SB-5000 inclusa una batteria da quasi 9000 mAh ricaricabile e sostituibile a caldo per letteralmente migliaia di scatti anche a piena potenza.

 

Non è O/T è giusto per rimarcare la portata dell'arsenale completo di Godox ;) dove ogni componente colloquia con gli altri (compresi i trasmettitori da 30 euro l'uno ....)

Si possono fare tante cose con i tempi rapidi del lampo.

Per mantenere un diaframma 8 ho usato 1/32 della potenza, tempo del lampo 1/4000s circa 

Immagine Allegata: D75_9978c.jpg

avrei potuto usare i 200iso per salire ad 1/6000 ed evitare i "codini" di alcune goccioline (forse)

Immagine Allegata: D75_9977.jpg

Pensa che il Godox QT-600 II che ho preso di recente, consente di andare fino ad 1/30000'' anche a 10 scatti al secondo :)

Foto
Leonardo Visentìn
ott 07 2016 11:18
Io ho preso X1T-C/X1R-C (versione Canon) e due TT600, totale 190, e funzionano... Con la X-t1, con la X-t2 invece nisba, devo fare alcune prove.

Comunque anche il "misero" TT600 da 56 ha l'HSS, dovrò testarlo.
Foto
Dario Fava
ott 07 2016 12:32

Pensa che il Godox QT-600 II che ho preso di recente, consente di andare fino ad 1/30000'' anche a 10 scatti al secondo :)

Anche i nuovi profoto solo che sono arrivati in ritardo :)
E comunque sempre troppo cari.
Foto
Max Aquila
ott 07 2016 12:33

Io ho preso X1T-C/X1R-C (versione Canon) e due TT600, totale 190, e funzionano... Con la X-t1, con la X-t2 invece nisba, devo fare alcune prove.

Comunque anche il "misero" TT600 da 56 ha l'HSS, dovrò testarlo.

giusto per provare l'ebbrezza di un ttl pilotato da fujifilm...

 

Se no, come ti avevo tempo fa detto ti bastava acquistare un semplice kit FT16 trasmettirore-ricevitore  per soli 26 euro su amazon

 

Immagine Allegata: 61vDqOhliXL._SL1000_.jpg

 

Ma poi dovevi gestire il flash remoto in manuale: ossia nel modo in cui andrebbe prevalentemente usato quel flash

Foto
Leonardo Visentìn
ott 07 2016 12:41
In realtà, non va in TTL, ma solo in remote manual, solo che dovendolo usare in un paio di occasioni con canonisti, e probabilmente prestarli per un po' ad uno di loro, e avendoli trovati in offerta, non ho resistito. Con X1 posso anche montare un flash in macchina, cosa che l'FT16 non permette :P

Domanda riguardo al FT16: comunica senza necessità di attaccare un ricevitore al flash TT600? Perché ora ho un trasmettitore che parla direttamente coi due flash, e il ricevitore per ora rimane... Nella borsa, o lo userò attaccato al flash Meike MK320 che avevo...
Foto
Max Aquila
ott 07 2016 13:29

In realtà, non va in TTL, ma solo in remote manual, solo che dovendolo usare in un paio di occasioni con canonisti, e probabilmente prestarli per un po' ad uno di loro, e avendoli trovati in offerta, non ho resistito. Con X1 posso anche montare un flash in macchina, cosa che l'FT16 non permette :P

Domanda riguardo al FT16: comunica senza necessità di attaccare un ricevitore al flash TT600? Perché ora ho un trasmettitore che parla direttamente coi due flash, e il ricevitore per ora rimane... Nella borsa, o lo userò attaccato al flash Meike MK320 che avevo...

no...

serve proprio quel ricevitore della foto che a seconda del Godox si distingue per l'attacco a baionetta oppure usb.

Io ho ovviamente entrambi :)

 

P.S.

anche dell'inutilita' del ricevitore con quei godox ti avevo scritto :marameo:

Foto
Leonardo Visentìn
ott 07 2016 13:37
Si, quindi è più pratica (e costosa) la strada da me scelta, ma il bello è la compatibilità di tutto il sistema, quindi nulla vieta che si possa in futuro aggiungere dell'altro...

L'X1T dovrebbe consentire anche alle Fujifilm il sincro su tempi rapidi (da verificare).

Con il Nikon funziona perfettamente (cosa che invece l'FT16 non permette).

 

Adesso c'è anche il trasmettitore XT32(C, N, S), non TTL in catalogo. Più pratico da usare secondo me, sto aspettando che distribuiscano la versione Nikon.

Foto
Dario Fava
ott 07 2016 14:12

Io uso l'X1TN con il godox AD600 ma in manuale scende solo fino ad 1/128 mentre il godox può andare ad 1/256, idem dicasi per il trasmettitore-ricevitore omologo al FT16 ma marchiato quantuum che uso con i flash da studio sotto al 128esimo non va.

Tra l'altro l'X1TN con il suo ricevitore funziona in TTL molto bene anche con i miei SB800, senza dover "cileccare" con il sistema di comunicazione ad ir del CLS nikon.

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi