Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Godox SL-200W : luce led da 12.000 Lumen (test/prova)


Alla ricerca di una luce fissa continua efficiente in grado di lavorare a lungo mi sono rivolto ai LED.
In passato ho usato sia le normali luci ad incandescenza che quella a fluorescenza e basso consumo.
Se le prime consentivano scatti adeguati, il carico elettrico per avere adeguata luminosità e il conseguente calore dissipato erano un ostacolo ad un loro utilizzo frequente. Senza trascurare la necessità di utilizzare modificatori di luce (softbox o ombrelli) resistenti al calore generato.
Immaginatevi poi un soggetto - sia animato che inanimato - sottoposto a 2-3-5 kilowatt di potenza per periodi più lunghi di qualche minuto ...
 
Peggio ancora con le luci a fluorescenza che, pur promettendo bassi consumi e produzione di calore sostanzialmente trascurabile, hanno il difetto di produrre luce con indice colorimetrico scadente, spesso con una modulazione della luce discontinua, quasi sempre con tempi di carica e scarica iniziale che non ne consentono una rimozione e una riattivazione tranquilla.
E poi, sempre con attacchi fuori standard, rendendo inutilizzabili i normali modificatori di luce.
 
I LED hanno cambiato la sistuazione. Basso consumo, luce intensa e ben dosata, indice colorimetrico adeguato - almeno nelle ultime generazioni - e utilizzo immediato e amichevole.
Ma io non cercavo una di quelle "padelle" con 100-500-1000 leddoni a vista e con le "imposte" metalliche per modulare la luce.
Volevo una cosa che somigliasse in tutto e per tutto nell'uso ad una normale torcia flash, solo a luce continua.
 
La ricerca si è conclusa - non senza frustranti e costose tappe intermedie - con l'ennesima proposta del ricchissimo catalogo Godox.
 
Si tratta del Godox SL-200, disponibile nelle due versioni W (luce bianca) e Y (luce calda).
 
Immagine Allegata: $_12.JPG
dettaglio della luce vista di 3/4 con in primo piano il LED circolare giallo
 
Praticamente è un mono-LED da 200 W installato nella cassa di un flash monotorcia, dotato di ventilazione e constrolli di temperatura. Unica regolazione un dimmer posteriore ma comandabile anche con telecomando, peraltro in grado di guidare più d'una di queste luci, divise anche per canali separati.
La luce prodotta, secondo le specifiche della casa, è pari a 12000 Lumen.
 
Equivalenti ad occhio a 1 Kw di luce tradizionale ad incandescenza.
 
Immagine Allegata: A7R08959.jpg
il Godox SL-200W
 
Immagine Allegata: A7R08963.jpg
il pannello di controllo posteriore : interruttore, antenna per il telecomando, fusibile, cambio canale, display LCD che riporta percentuale di potenza, canale, temperatura di esercizio in gradi Celsius.
L'alimentatore è auto-switching ed è integrato.
 
 
Sul frontale c'è il bulbo di protezione del LED circolare (che dispone di un proprio dissipatore solidale con il sistema di ventilazione).
Attorno al LED c'è un attacco per accessori S Bowens compatibile, cosa che lo rende adatto ad utilizzare tutti i softbox dello studio.
 
Immagine Allegata: A7R08965.jpg
 
anche se molto spesso, per rendere la luce morbidissima come quella naturale, io lo sfrutto con un ombrellone Quantuum da 185cm riflettente, bianco.
 
Perchè nella realtà, a luce diretta con la semplice parabola o anche senza, è in grado di illuminare a giorno una stanza. Ma così forte che vi faranno male gli occhi. E figuriamoci i poveri soggetti illuminati ...
 




Test: Yes



6 Comments

Foto
danighost
giu 22 2017 13:19

Non conoscevo questa tipologia di flash luce "alternativa" ho provato a cercare, oltre ad esserci altri modelli meno potenti, vedo che sono tutti alimentati dalla 220 V ... non c'è modo di alimentarli con batterie per usi in esterni? Qualcosa tipo quei pacchi batteria o alimentatori che poi attacchi allo stativo? ... Oppure Godox li fà direttamente con batterie al litio? 

 

Solo Godox li produce? ...

Foto
Mauro Maratta
giu 22 2017 13:33

Per alimentare a batteria una luce da 200W, ci vorrebbe un accumulatore da autobus.

 

Però ci sono le "padelle", come le chiamo io.

 

Ci sono vari marchi che le producono, tra cui anche Godox, Youngnuo etc., e vanno anche con le batterie al litio più comuni.

 

Ma si tratta di tutta un'altra tipologia di luce :( e niente modificatori davanti, solo "tapparelle"

 

Questa è la Godox LED 500/LED 1000 (la LED 500 fa una luce da circa 2800 Lumen, meno di un quarto rispetto alla SL-200W che in più ... è bianchissima e non azzurrina).

 

Immagine Allegata: Products_LED500_01.jpg

 

le ho provate e viste in azione. Le trovo detestabili, a mala pena adatte al video, con una portata ridottissima.

 

L'oggetto del mio test è un illuminatore del tutto equivalente ad una alogena professionale ... o ad un flash .. a luce continua, fascio direttivo, con un fresnel la convogli anche a 200 metri, meglio dei fari di una automobile :)

Foto
danighost
giu 22 2017 14:01

Per alimentare a batteria una luce da 200W, ci vorrebbe un accumulatore da autobus.

 

Però ci sono le "padelle", come le chiamo io.

 

Ci sono vari marchi che le producono, tra cui anche Godox, Youngnuo etc., e vanno anche con le batterie al litio più comuni.

 

Ma si tratta di tutta un'altra tipologia di luce :( e niente modificatori davanti, solo "tapparelle"

 

Questa è la Godox LED 500/LED 1000 (la LED 500 fa una luce da circa 2800 Lumen, meno di un quarto rispetto alla SL-200W che in più ... è bianchissima e non azzurrina).

 

attachicon.gifProducts_LED500_01.jpg

 

le ho provate e viste in azione. Le trovo detestabili, a mala pena adatte al video, con una portata ridottissima.

 

L'oggetto del mio test è un illuminatore del tutto equivalente ad una alogena professionale ... o ad un flash .. a luce continua, fascio direttivo, con un fresnel la convogli anche a 200 metri, meglio dei fari di una automobile :)

 

Immaginavo che "bevono" parecchia energia :(

 

A me servirebbe per la macro su stativo, credo che anche una di queste "padelle" dovrebbe funzionare ... :) ... certo che un oggetto come quello del tuo test ... dopotutto non si può avere tutto e un po' spero in altro :) ... chissà se non esce qualcosa di nuovo? ...

 

Intanto grazie Mauro :) ...

Foto
Max Aquila
giu 22 2017 14:05
Il tuo illuminatore e' bellissimo e si posa sui soggetti in maniera tenue e naturale, come abbiamo avuto modo di provare di persona a Milano a maggio

Immagine Allegata: ccs-2-0-33059400-1496146923.jpg Immagine Allegata: ccs-2-0-72105700-1496144775.jpg
Immagine Allegata: ccs-2-0-52664300-1496084673.jpg Immagine Allegata: ccs-2-0-04609700-1496084537.jpg Immagine Allegata: ccs-2-0-63757000-1496084919.jpg

senza regolarlo, al livello di potenza a cui era stato lasciato, penso a meta' o meno, tempi agevoli di otturazione a TA col 24-105 art.

Relax puro, senza il calore di una lampada a luce continua.

Adesso me lo compro e quando faccio Still life casalingo depongo i flash

Mauro, pensi che per fare still life sia sufficiente la versione 60 o, al limite, 100?

Foto
Mauro Maratta
lug 07 2017 07:33

Ciao, io ho inteso questa luce per illuminare ambienti.

E' una luce potente e stabile, anche per intere giornate.

 

Seppur regolabile con precisione, anche al minimo è di potenza sovrabbondante per lo still-life.

 

Credo che due lampade do 60 watt sarebbero più gestibili.

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi