Light Style© by Fisana

Vai al contenuto






Foto
- - - - -

[test] Fujifilm X100F: serve altro?

Inviato da happygiraffe , 24 giugno 2017 · 2325 visualizzazioni

Fujifilm X100F
[test] Fujifilm X100F: serve altro?

Ultima evoluzione della fortunata capostipite presentata nel 2010, la X100F non ne tradisce la filosofia progettuale, ma la perfeziona sempre più, risolvendo alcuni inconvenienti della versione precedente.
 
Qui potete trovare le mie impressioni sul modello precedente la X100T.
 
La Fujifilm X100F rimane identica nella forma e nelle impostazioni principali.
 
 
Vediamo che cosa non è cambiato rispetto al modello precedente.
 
Sempre ben costruita, leggera, facile da impugnare e usare.
 
L'obiettivo è lo stesso: 23mm (35mm equivalente), f/2, con 8 elementi in vetro in 6 gruppi e comprende una lente con doppia superficie asferica ad alta prestazione e una lente convessa ad alta rifrazione

Il diaframma è costituito da 9 lamelle. 
 
C'è sempre la possibilità di usare un filtro ND incorporato che offre una compensazione dell'esposizione equivalente a 3 stop, utile per fotografare con diaframmi aperti in pieno giorno.
 
L'otturatore ibrido meccanico/elettronico, consente di impostare tempi di scatto fino a 1/32.000 di secondo.

 
Il diaframma a foglia, che permette un tempo di sincronia molto elevato: fino 1/1000 a f/2 e 1/2000 da f/2.8 in su. Questa caratteristica permette di usare il flash in condizione di elevata luminosità, ad esempio in pieno giorno, con diaframmi aperti, anche approfittando del filtro ND incorporato.
 
Il mirino ibrido elettronico/ottico, uno dei punti di forza di questo apparecchio. A dire il vero il mirino ottico lo uso poco, ma in alcune situazione può essere utile averlo.
 
Bene, ma allora cosa è cambiato?
 
Il sensore
 
La X100F usa lo stesso sensore CMOS X-Trans III da 24.3MP dei due modelli di punta, la X-T2 e la X-Pro2. Ci sono due formati di RAW, uno non compresso e uno compresso senza perdita di dati che riduce l'ingombro dei file del 50% circa.
 
La sensibilità varia ora da 200 a 12800 ISO, con la possibilità di "tirarla" da 100 a 51200. 
 
I comandi
 
Restano i classici comandi a ghiera caratteristici di Fujifilm per tempi, diaframmi e compensazione dell'esposizione, che sempre mi danno grande piacere. Si aggiunge la possibilità di regolare la sensibilità tramite una ghiera incapsulata in quella dei tempi. Non la trovo semplicissima da usare, specie se si deve lavorare velocemente, ma è comunque comodo averla a portata di mano.
 
La compensazione dell'esposizione permette ora un +/- 5.
 
Immagine Allegata
 
Benedetta è invece l'aggiunta di un joystick per l'AF!
 
E' stata aggiunta una rotellina sulla parte anteriore e sono stati spostati tutti i pulsanti sul pannello posteriore in modo da essere raggiungibili con il pollice della mano destra.
Tutti i pulsanti sono personalizzabili a proprio piacimento.
 
Immagine Allegata
 
Sembrano piccoli cambiamenti, ma posso assicurare che la praticità d'uso è migliorata notevolmente.
 
Resta, per chi non ha voglia di andare a cercare tra le voci nel menù principale, il tasto Q che offre un ventaglio (anchesso personalizzabile) di opzioni molto ampio.
 
Anche il menù è stato riprogettato in modo da essere più intuitivo e semplice da usare. E' stata aggiunta anche una pagina My Menu dove si possono salvare le voci delle impostazioni che usiamo più frequentemente.

 
Il display è fisso e non è non è touch. 
 
Autofocus e velocità operativa
 
Anche qui il salto in avanti è significativo.

 
La X100F eredita l'AF della X-T2 e della X-Pro2. Si passa dai 49 punti della X100T a 91 (fino a 325 con AF a punto singolo).
 
L'AF-S è molto reattivo e affidabile.
 
Immagine Allegata
 
L'AF-C è migliorato molto, ma rimane a mio avviso sempre il punto debole.
 
Immagine Allegata
 
Il riconoscimento del viso funziona meravigliosamente e ora permette la rilevazione dell'occhio
 
Immagine Allegata
 
Ho usato la X100F spesso anche in fuoco manuale, lavorando in iperfocale e usando il focus peaking con il mirino elettronico. 

 
Immagine Allegata
 
Batteria
 
La X100F usa le stesse batterie della X-T2 e della X-Pro2. Rispetto alla X100T il miglioramento è netto. Certo siamo ancora lontani dall'autonomia di una reflex, però si comincia a ragionare.
Questo non toglie che mi porto sempre dietro qualche batteria di riserva ;)
 
Profili jpeg
 
A quelli consueti si aggiunge il profilo B/N Acros, che ha me è piaciuto molto con i suoi neri profondi e le immagini ben contrastate.
 
Immagine Allegata
Acros Yellow
 
Immagine Allegata
Acros Yellow
 
Immagine Allegata
Astia Soft
 
Immagine Allegata
Classic Chrome
 
Lenti di conversione "digitali"
 
"Digital teleconverter" in inglese. In pratica, fotografando in jpeg, se si seleziona questa impostazione si può passare dal 35mm equivalente nativo a 50mm e 70mm, ruotando la ghiera di messa a fuoco come se fosse uno zoom. Naturalmente è una conversione digitale, non ottica. 
Funziona? Non lo so, non ho usato questa funzione. Se avessi voluto una Fujifilm a obiettivi intercambiabili, avrei preso un'altro modello ;)
 
Conclusioni
 
Anche se a prima vista le differenze non balzano all'occhio, la X100F è un miglioramento sostanziale del modello precedente: sensore da 24MP, AF molto più performante, maggiore autonomia, maggiore semplicità d'uso.
 
Ci sono tuttavia a mio avviso alcuni difetti abbastanza importanti: non è tropicalizzata, la scheda di memoria è singola e lo schermo è fisso e non touch.
 
E' la mirrorless ideale? No, no, per carità! E' una macchina molto specifica, che non mi sento di consigliare a tutti. Privarsi della possibilità di cambiare ottica per molti rappresenta un grosso limite. Io invece sono contento di aver trovato una macchina che mi permetta di fotografare solo a 35mm: in molte occasioni non ho bisogno d'altro e quando mi serve altro spesso preferisco passare alla reflex.
 
In sintesi:
 
Cosa mi piace 

  • la lunghezza focale, fissa, ma molto versatile. 
  • I controlli manuali di diaframma, tempo e compensazione, molto pratici e appaganti
  • il mirino ibrido
  • I profili jpeg e soprattutto l'Acros. 
  • la silenziosità offerta dallotturatore
  • La possibilità di usare il flash con tempi rapidi e diaframmi aperti
  • la qualità con cui è costruita e la leggerezza
  • il WiFi: è comodissimo per passare le foto su tablet o smartphone in un attimo
 
Cosa non mi piace
 
  • Display fisso e non touch 
  • Non è tropicalizzata
  • scheda di memoria singola
  • parasole non offerto in dotazione
  • Lente non stabilizzata
 
 Alcune immagini

 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 






Foto
Silvio Renesto
giu 25 2017 12:32

Ottima recensione, immagini esplicative,  spero venga promossa ad articolo... ;)

onestamente come dici tu  non è per tutti, anzi ha un suo target specifico, in cui io non rientro , ma riconosco che la serie X100 in quell'ambito si è evoluta sempre in meglio.

Il progetto X100 è indubbiamente uno dei più "centrati" in assoluto. Ho avuto modo di maneggiare (solo maneggiare perchè il proprietario non me l'ha voluta prestare) la X100T e hanno dovuto faticare parecchio per staccarmela dalle mani. Non mi vergogno ad ammettere che sono rimasto stregato. Su quella macchina c'è scritto STREET, pagherei persino per provarla in iperfocale, deve essere una belva. E questa 100F poi ha una dotazione tecnologica da urlo. Lo giuro, prima o poi me la compro.

Le foto che hai postato, poi, rendono perfettamente l'idea  ;)

Foto
danighost
giu 25 2017 15:56

Come reputi il focus peaking? Di quanto è migliorato rispetto alla x-e1? L'AF come lo consideri alle reflex? 

Foto
happygiraffe
giu 25 2017 16:40

Come reputi il focus peaking? Di quanto è migliorato rispetto alla x-e1? L'AF come lo consideri alle reflex? 

 

Non saprei dirti quanto sia migliorato il focus peaking rispetto alla X-E1, posso dirti però che quando l'ho usato mi sono trovato abbastanza bene. Fotografando spesso in b/n le zone a fuoco colorate risaltano bene nell'EVF. Io l'ho usato principalmente per valutare la zona a fuoco in iperfocale, per cui con diaframmi piuttosto chiusi, per regolazioni più di fino non saprei dirti.

L'AF-S l'ho trovato molto più preciso e reattivo rispetto alla X-E2 e alla X100T, siamo proprio su un altro pianeta. e' stata aggiunta anche una modalità di AF a zone che è molto pratica da usare. Probabilmente non siamo ancora ai livelli delle reflex, però non dovendo fotografare auto da corsa o libellule, non ho mai avuto problemi :)

Foto
Mauro Maratta
giu 26 2017 07:24

Una persona che ti viene incontro a passo veloce non è un'auto da corsa.

Eppure con la Olympus PEN-F è impossibile agganciarla in autofocus.

Foto
danighost
giu 26 2017 17:17

Ecco ... libellule ... tasto dolente ... :( ... grazie comunque  :) ...

Foto
happygiraffe
giu 26 2017 17:47

Be', ma non pretenderai di usare una macchina come questa per fotografare libellule??

Foto
Mauro Maratta
giu 27 2017 07:39

Be', ma non pretenderai di usare una macchina come questa per fotografare libellule??

 

 

Certo ma ... ambientate ;)

Foto
danighost
giu 28 2017 09:14

Be', ma non pretenderai di usare una macchina come questa per fotografare libellule??

 

No, ma pensavo alla x-t2 ... :)

Foto
happygiraffe
giu 29 2017 11:22

Ok, io non ho scritto però che non può fotografare libellule, ho scritto solo che non lo faccio ;)

Ti consiglio di fare una prova dell'AF direttamente con una X-T2 con un obiettivo consono.

Foto
danighost
giu 30 2017 07:22

Ah ok :) ... mi sà che mi tocca ... devo solo capire dove trovare chi ha il materiale ... in zona, senza venire a Milano, che di sicuro qualcuno c'è ...

Foto
Silvio Renesto
giu 30 2017 12:51

Daniele, non è che sei un tantino inquieto?

Se te lo dico io.... :)

Con la D7100 e un 300 f4 AFS (che adesso svendono a prezzi ridicoli) ti fai tutte le libellule in volo e posate che vuoi senza il minimo problema e con qualità eccellente.

Se ti prendi una XT2  poi devi o fare solo quelle posate (col Sigma o altro compromesso adattato peaking e tutto il resto) o comprarti l'esoso 100-400 Fuji che alle brevi distanze diminuisce la focale in modo vergognoso.

Per altro il sistema Fuji è grande ma per questo non direi proprio.

:)

Foto
danighost
lug 03 2017 14:35

Mi piace solo valutare le alternative :) ... pro e contro ;) ... 

Commenti recenti

Categorie

Ultimi Visitatori

  • Foto
    Leonardo Visentìn
    23 ago 2017 - 09:51
  • Foto
    giuseppe
    08 ago 2017 - 21:00
  • Foto
    gianni
    31 lug 2017 - 14:56
  • Foto
    Valerio Brùstia
    31 lug 2017 - 13:22
  • Foto
    Pedrito
    05 lug 2017 - 08:09