Light Style© by Fisana

Vai al contenuto






Foto
* * * * * 1 votes

[software] Applichiamo un predefinito di importazione a Lightroom

Inviato da Lieve , 31 gennaio 2016 · 2928 visualizzazioni

[software] Applichiamo un predefinito di importazione a Lightroom

Quanto sto scrivendo è una banalità che dovrebbero conoscere tutti ma alle volte è necessario vederlo scritto perchè resti in mente.
 
Come sapete io trovo a volte devastante quanto il software di sviluppo fa alle mie foto, soprattutto a quella della D810 ma sto vedendo che anche con la Fujifilm X-T1 ci mette veramente del suo a ... canonizzarle con contrasti esagerati, ombre chiuse e colori sparati.
 
Per questa ragione preferisco avere l'impostazione standard che uso in fase di ripresa (normalmente il profilo Nikon Flat o Uniforme per la Nikon D810 e quello Classic Chrome per le Fujifilm).
In questo modo Lightroom (o Photoshop) in fase di importazione o sviluppo delle foto evita di applicare il profilo standard Adobe e non me lo mostra nemmeno nelle anteprime.
 
Attenzione, questa impostazione vale dal momento in cui viene applicata, per le foto già importate non succederà nulla e si dovrà applicare a mano sulle foto.
Come si fa ?
 
E' banale, come dicevo.
 
Si apre la foto, si applica in Calibrazione Fotocamera il profilo preferito. Se è necessario si fanno anche modifiche ai valori di sviluppo
 
Immagine Allegata
 
se all'ingrosso il risultato ci soddisfa o ci sembra come quello visto sul monitor della fotocamera quando abbiamo scattato l'immagine, allora lo impostiamo come predefinito
 
Immagine Allegata
 
menù di sviluppo, Imposta Impostazioni Predefinite.
 
ci verrà chiesto se vogliamo aggiornarle per la fotocamera in esame o se vogliamo tornare alle condizioni predefinite da Adobe
 
Immagine Allegata
 
una volta confermato e da quel momento in avanti, tutte i RAW di quella fotocamera verranno sviluppati automaticamente con quel profilo.
 
Lasciandoci ovviamente poi ogni possibilità ulteriore di sviluppo, correzione, elaborazione necessaria per ogni singola immagine.
 
Provateci anche voi, andate oltre l'orrido Adobe Standard ...
 
 
PS : perchè non ci siano strane applicazioni del predefinito, è bene sincerarsi che tra le preferenze non siano impostate opzioni particolari, tipo quella che limita ad un certo valore ISO o altre amenità del genere da questo pannello :
 
Immagine Allegata
 
[percorso: "Libreria"/Modifica/Preferenze/Predefiniti]






Foto
Valerio Br¨stia
gen 31 2016 11:03
Bravo! Così so dove ritrovarlo. Non è una cosa che si fa tutti i giorni, ma una volta per ogni coppia fotocamera/catalogo LR.

Curiosamente LR non si limita a riconoscere il modello di fotocamera, ma la identifica dal suo numero di serie. Perciò se uno ha due fotocamere identiche dovra' ripetere l'operazione per entramde. Non lo sapevo e, tranquillo, ho importato per qualche tempo immagini da D800 e D700 di SN diverso da quelle con cui avevo operato (e predefinito) fino a quel momento. Solo dopo essermi accorto di colori balenghi sono andato a vedere il pannello calibrazione e: "ma come Abobe Standarsssss?????". Ecco ho dovuto ricostruire il catalogo (ci ho messo meno)

Ciao

Ho provato diverse volte, ma non riesco ad ottenere un profilo che vada bene in generale, ogni volta passo troppo tempo a togliere quello che è stato aggiunto ad ogni cambio di situazione.

Funziona bene solo con riprese strette dove il soggetto è predominante rispetto allo sfondo.

 

Certo che nel profilo Adobe Standard, alla 9.xx versione di Camera Raw potevano impegnarsi un po' di più.

Foto
Valerio Br¨stia
gen 31 2016 11:24
Paolo, imposta il Camera standard V4 per la D700 e parti da lì.
Per la D7200 secondo me ti propone un set di 4 opzioni. Io sulle D800 uso quello che si chiama Camera Stadard (no Adobe)

Comunque son punti di partenza e non d'arrivo.

Ciao
Se non ci fosse stata questa implementazione qualche anno fa avrei già abbandonato LR da tempo!
Foto
Valerio Br¨stia
gen 31 2016 20:02
Si è vero Massimo. All'inizio non lo sapevo e sto LR non mi piceva molto. Mi chiedevo come diavolo facevano gli altri ad essere così soddisfatti. Poi ho visto i risultati di Massimo Vignoli e ho deciso che dovevovenirne a capo. Ma tutto è partito dall'individuare quell'impostazione iniziale. Senza non sarei andato lontano.
Foto
happygiraffe
gen 31 2016 23:38

Grazie Mauro. E' da pochi mesi che uso LR e non avevo visto che si potesse impostare come predefinito.

Ma tu sei proprio sicuro di volere usare Classic Chrome come predefinito per la X-T1??

In fondo non è che si discostino tanto l'uno dall'altro.

Quello che cercavo era una resa estremamente diversa da quella che generalmente produco con la Nikon D810 (sempre profilo Flat).

Foto
Max Aquila
feb 01 2016 23:04

le banalita' per alcuni sono dei muri senza appigli per molti altri...

le comunita' esistono per questo:  condividere.

 

Quindi ben venga questa tua puntuale raffigurazione di una soluzione.

 

Poco tempo fa anche Valerio aveva messo giu' le fasi di questa operazione che in questi giorni, dopo l'acquisto della D810 ho avuto bisogno di adottare anch'io.

 

Vedo infatti una maggiore compatibilita' con la D4 (cosi' come con l'omologa Df, prima ) tra il NEF e la raffigurazione che LR ne da' piuttosto che con la D810 i cui file resterebbero sfigurati nella saturazione e nel contrasto dalla lettura Standard che vuole applicare Adobe.

 

Purtroppo a me succede una cosa curiosa che sicuramente non capita ad altri: incredibilmente all'interno dell'importazione di una cartella di NEF, dopo aver gia' fissato il parametro richiesto nel modo che tu e Valerio avete descritto, una parte dei NEF (di solito verso il centro della cartella) tornano ad essere letti come Adobe Standard, mentre verso la fine, ritorna per gli ultimi una lettura coerente con l'impostazione adottata.

 

Una cosa del genere non fa statistica, ovviamente. La annovero per dovere di cronaca: se per caso a qualche altro "sventurato" sia mai successo.... 

Foto
Valerio Br¨stia
feb 02 2016 12:00

Max, non farà statistica ma fa girare i gabbasisi. No a me non è mai accaduto, ma se dovesse accadere anche a qualche altro utente... Mauro tu di file ne scodelli mille mila per volta non ti è mai successo?

 

Io opero su piattaforma IOS desueta e non più manutenuta da alcun tipo di mela (golden o renetta che sia) ed il problema indicato, come già detto, non mi è mai capitato.

Max a te succede con Win 8? o Win10? e che LR l'ultimo grido? Poi: lavori su HD di macchina o su HD esterno? chi sa, magari il guaio risiede in una combinazione malefica

Mai successo, ho riprovato domenica, giusto per scrivere questo intervento.

Nessun inconveniente (W10, LR CC 2015.3).

Foto
Max Aquila
feb 03 2016 01:55

stessa configurazione di Clark Gable quissopra...

 

Iddu sorride...

 

Mi e' capitato gia' tre volte. Domani riprovo, stanotte dormo!

Curiosamente LR non si limita a riconoscere il modello di fotocamera, ma la identifica dal suo numero di serie. Perciò se uno ha due fotocamere identiche dovra' ripetere l'operazione per entramde. Non lo sapevo ...

Beh, a pensarci é ovvio. 
Lo scrissi anche nel primo articolo sulla profilazione della fotocamera, dove questa differenza tra una macchina ed un'altra dello stesso modello diventa indispensabile. 

Meno noto é forse il fatto che l'opzione si puó disabilitare dalle preferenze generali. 

E che esiste la possibilitá di creare un default per ogni sensibilitá ISO. ;)

a_

Foto
Valerio Br¨stia
feb 04 2016 14:52

Beh, a pensarci é ovvio. 
Lo scrissi anche nel primo articolo sulla profilazione della fotocamera, dove questa differenza tra una macchina ed un'altra dello stesso modello diventa indispensabile. 

Meno noto é forse il fatto che l'opzione si puó disabilitare dalle preferenze generali. 

E che esiste la possibilitá di creare un default per ogni sensibilitá ISO. ;)

a_

 

Bah a pensarci col cacchio che è ovvio

macchine identiche con stesso sensore stessa elettronica stessa componentistica cacano foto uguali come (questo si) è ovvio attendersi;

 

dai Andrea non esageriamo suvvia, e parlo (purtroppo) non a sentimento, ma per provata esperienza. Per gli sviluppatori di LR evidentemente anche questo poteva essere un fattore su cui raccogliere qualche critica, quindi nel dubbio han pensato bene di assegnare il SN come indicazione univoca di riferimento della fotocamera sorgente, ma è una pippa mentis mica da ridere

Non è vero. Le mie D3 avevano una differente resa di colore. Prove alla mano.

E se devi riprodurre colori con assoluta fedeltà, il profilo deve essere fatto per la singola camera e quel dato obiettivo.

 

Diventa una pippa mentale per il fotoamatore che profila tutto e poi ... preferisce fare artistico il bilanciamento del bianco.

Ma in campo di riproduzione rigorosa, poter avere la risposta per il singolo apparecchio è di gran lunga più rassicurante.

Foto
Max Aquila
feb 04 2016 15:50

 

Meno noto é forse il fatto che l'opzione si puó disabilitare dalle preferenze generali. 

E che esiste la possibilitá di creare un default per ogni sensibilitá ISO.  ;)

e' questo che succede a me, di sicuro!!!!

 

Mi dici da dove intervenire?

 

E' come se durante l'importazione, quando cambia il valore ISO utilizzato, LR torna ad acquisire come Adobe Standard, in barba a quanto impostato preventivamente...

Foto
Valerio Br¨stia
feb 04 2016 15:52

Non è vero. Le mie D3 avevano una differente resa di colore. Prove alla mano.

E se devi riprodurre colori con assoluta fedeltà, il profilo deve essere fatto per la singola camera e quel dato obiettivo.

 

Diventa una pippa mentale per il fotoamatore che profila tutto e poi ... preferisce fare artistico il bilanciamento del bianco.

Ma in campo di riproduzione rigorosa, poter avere la risposta per il singolo apparecchio è di gran lunga più rassicurante.

 

magari in auto WB

e se devi  riprodurre i colori con assoluta fedeltà francamente la D3 non era la fotocamera adeguata. Al suo tempo chi aveva di queste necessità ricorreva ad altro...

 

magari in auto WB

e se devi  riprodurre i colori con assoluta fedeltà francamente la D3 non era la fotocamera adeguata. Al suo tempo chi aveva di queste necessità ricorreva ad altro...

No Valerio, Mauro dice bene. 

Io ho avuto due D2x che sembravano macchine posatesi sulla Terra da pianeti diversi. Una tirava verde, l'altra no. 

 

E quanto al fatto che la D3 non sia la fotocamera adeguata... perché mai?!? 

Cosa aveva di differente da qualsiasi altro sensore? 

 

Un profilo dcp ad unico illuminante, o un profilo ICC ed un software di sviluppo che lo gestisca a dovere, sono i metodi corretti per fare riproduzioni come si deve. 

 

Io poi sapete che dissento sul fatto che la profilazione sia solo necessaria per alcuni utilizzi. 

Sará che ora ho quattro macchine diverse tra loro, di marche diverse e che sfornano files piuttosto differenti, ma senza profilazione i semplici files BW di Sony e Leica sono talmente differenti che non mi sognerei mai di metterli insieme in uno stesso lavoro... 

 

La coerenza viene da sé se si usa un corpo solo (e gli obbiettivi sono scelti per le loro caratteristiche intrinseche), ma se si fa un progetto con due macchine diverse... ci si trova con foto che hanno due stili differenti. :( 

La profilazione, lungi dall'essere necessaria, aiuta. :) 

a_

Foto
Valerio Br¨stia
feb 05 2016 10:33

Sì ok

ma parliamo di fotografia in ambiente controllato.

Uso anche io fotocamere diverse, e aggiungo che talvolta anche la precisione del diaframma e dell'otturatore giocano una parte non indifferente sul risultato finale, quindi il lavoro di armonizzazione va fatto sempre e comunque. Proprio per questo è  importante avere un buon punto di partenza (profilo per modello); ora delle mie due D700, non usate simultaneamente (sottratta una ne è arrivata un'altra) così come per la D800 (stessa musica, cribbio), non facendo repro come Michele o fotografia di studio come Mauro o attività con scopo editoriale dove "conviene" avere la coscienza pulita (tanto poi i danni li farà la tipografia, ma almeno non se la prenderanno con il fotografo), a me d'avere un profilo per singola fotocamera by serial number me ne fa assolutamente un baffo. Il lavoro di equalizzazione dovrà esser fatto comunque. mi serve un punto di partenza comodo, bilanciato per quel tipo di sensore. E LR aiuta tantissimo in questa direzione

 

Su tre sensori D3/D700 e tre D800/800e di svergole significative non ne ho mai registrate. La D300 è effettivamente la più ostica da armonizzare con le altre (sulla neve! un delirio) ma sono certo che qualsiasi D300 mi darebbe lo stesso problema, con o senza piccola deviazione da un modello ad un altro.

 

Non so se mi sono capito

Si che ti sei capito.

E infatti nessuno di noi dice che sia necessario fare la profilazione effettiva di ogni coppia macchina+obiettivo.

Parimenti però non si può nemmeno fare di tutta l'erba un fascio e bollarla come una "pippa mentale", solo perchè tu fotografi solo in campagna solo bestiole sfuggenti, mentre Monica fa solo cataloghi e deve portare al suo committente esattamente i colori dei suoi tessuti e non quelli interpretati dai suoi strumenti imperfetti ;)

É vero, le macchine recenti hanno meno problemi di armonizzazione delle vecchie con CCD. 

Magari nelle preferenze potrebbero mettere una opzione in piú oltre al seriale ed agli ISO (quest'ultimo mi pare abbastanza critico, vista la modalitá AutoISO usata sempre piú spesso con intervalli di 1/3EV). 

 

Ma essendo impostazioni che vengono fatte una volta per tutte, forse va bene cosí. 

 

Non dimentichiamo che la stessa cosa puó essere fatta usando i preset, impostandoli nella finestra da cui si importano le foto. 

Funzionano esattamente nello stesso modo dei default, che entrano in gioco se non c'é nessun preset ma che vengono "sovrascritti" se se ne sceglie uno. 

a_

Commenti recenti

Ultimi Visitatori

  • Foto
    gulliver007
    29 dic 2018 - 02:54
  • Foto
    Max Aquila
    11 dic 2018 - 01:33
  • Foto
    Roberto Geroldi
    15 ott 2018 - 12:49
  • Foto
    berri
    18 feb 2018 - 13:33
  • Foto
    Ossiani
    14 nov 2017 - 14:33