Light Style© by Fisana

Vai al contenuto






Foto
* * * * * 1 votes

Pravo, incontro con la storia

Inviato da Roby C , 24 settembre 2016 · 1309 visualizzazioni

In queste note, vorrei presentare una piccola azienda a conduzione poco più di familiare che ha risolto in questi anni.. un sacco di problemi a molti di noi, stiamo parlando della Pravo
questa è la sua sintetica storia:
 
Oggi nel primo pomeriggio sono partito da casa e, lemme lemme mi sono fatto un giro per Milano, con nessun posto in cui andare.. gira di quì.. e viaggia di là.. com’è stato non lo sò.. ma mi sono trovato in via Jacopo della Quercia davanti al civico 3, sarà stato un impulso atavico.. ci sono stato un’infinità di volte .. tanto una in più.. che vuoi che faccia? oltretutto non ho nulla da far ne riparare e ne ritirare.
 
Immagine Allegata
 
L'ingresso della Pravo, posta su tre livelli, piano terra: reception, salottino clienti e ufficio burocratico - amministrativo; piano superiore: laboratori di riparazione e magazzino ricambi; ed infine la parte sottostante, di fatto cantine e segrete dove vengono  " messi i clienti morosi "
                                                         PRAVO - CENTRO ASSISTENZA NIKON
per Lombardia e limitrofi ci potrebbe essere scritto.
 
Immagine Allegata -
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
alla sx la sala d'attesa clienti al centro la parte sottostante del banco della reception e, le scale che portano ai laboratori e all'olimpo  :o  :o
 
Suono, mi aprono ed entro.. ciao dico..  ri - ciao risponde la segretaria, Franco è sopra? si.. dai chiamalo, Scende le scale poco dopo..
ROBY - ciao Franco come andiamo? tutto bene?
FRANCO - eh.. non male.. ma le ferie sono finite, e ci tocca lavorare.. beh.. come tanti
R - beh.. come tanti, dico io.. infondo se non avessi il tuo lavoro.. ma dimmi un po,  ma come hai cominciato quest’avventura?
F - eh.. tanto ma tanto tempo fa.. ero un riparatore della ERCA, te la ricordi?
R - certo.. ci stava mio zio.. e quelle stupende Rollei, anche se erano inavvicinabili.. e poi, al tempo non ci pensavo minimamente.
F - allora ti dicevo, la ERCA era, diciamo malgrado tutto, non in buone acque e ci lasciò a casa in molti noi; un po di tempo dopo, vengo contattato dalla COFAS, che allora vendeva la mitica NIKON F, volevano aprire un punto di assistenza a Milano, feci la prova e venni assunto, eravamo nella primavera del 1979, o giù di lì.. riuscii a far assumere anche un’ altro caro amico, che aveva lavorato con me in ERCA, si chiamava Giuliano Prati, e così ci trovammo in questa villetta in quattro, due che arrivavano da Roma ed erano dell’assistenza COFAS e noi due, il lavoro inizio ad arrivare e, in fondo riparare una Rollei era un pochino più semplice della Nikon F, che tutto sommato di guasti veri ne aveva ben pochi, cadute.. forzature dei clienti cose così..
 
R - Già, il tuo amico Giuliano lo ricordo ancora.. aveva una decina d'anni più di te, se non ricordo male... peccato che poi, poco dopo che andò in pensione venne improvvisamente a mancare..
F - anche se non lavorava più con noi, fu un brutto colpo, soprattutto sul piano dell'amicizia..   ma, non passò poi molto che ebbi un aiuto, entrò nella ditta anche mio figlio, che tra una cosa e l'altra sono ormai quasi vent'anni che si occupa di riparazioni, però sono contento per una ragione principalmente, che quando mi ritirerò completamente tutto questo, la Pravo che ripara materiale Nikon, rimarrà e tutti i sacrifici fatti non saranno stati vani..
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
alla sx, Franco e alla dx in alto l’altro fondatore della Pravo, scatti di.. qualche anno fa
 
R - eh.. me li ricordo quei momenti.. a pensarci.. era tutto in parte più semplice e meno caotico.. ma e poi?
F - bella domanda.. dopo un inizio con il botto, poco tempo dopo anche la COFAS chiude, che fare? l’incertezza era sovrana.. ma il nuovo importatore, il GIliberto di Firenze fondò la KONOS, ci vide lavorare e ci lascia carta bianca e fu così che nel 1981 inizia la nuova gestione, completamente nostra.. ovviamente sotto le loro direttive.
Anno dopo anno, importatore dopo importatore, siamo giunti sino ad oggi, però nel settembre del 2010, passai il testimone a mio figlio Andrea, io resto qui come supervisore, ma lui ha una volontà di fare che fa paura.. visto che tra l’altro ero rimasto solo, l’altro socio ed amico era venuto a mancare qualche anno prima; e poi.. credimi.. dopo otto anni di ERCA con Rollei , e quasi trentasette di Nikon.. lasciami respirare un po, quando posso.. lasci loro.. che ormai sono veramente bravi e resto in montagna qualche giorno con la moglie.
R - Insomma a riparare Nikon ci hai passato una vita, in fondo.. anno dopo anno.. ma adesso, rispetto a quando ci siamo conosciuti secoli fa.. , il lavoro come gira?
F - Ormai le riparazioni per la maggiore sono per il digitale, l’analogico solo pochi appassionati nostalgici, diciamo un 30% tutte le categorie di compatte, il rimanente DSRL e Professionali che fanno un bel 70%, gli obbiettivi, AI & AI-S, ben pochi ormai, gli AF un 5% ma la stragrande  maggioranza sono AF-S, professionali o no, flash, pochini ; i ricambi per le macchine di un certo pregio hanno una vita di circa 7/8 anni poi più nulla, ma con la tecnologia che avanza a piè sospinto, non vale certamente la pena riparare una macchina di parecchi anni, sino ad una cifra di 70-100 € il cliente accetta per le vecchie macchine poi.. lascia perdere; noi abbiamo un magazzino di ricambi, che ha una certa consistenza, se il pezzo in casa non c’è lo si richiede all’importatore che nel giro di poco tempo arriva via corriere.
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
le viste del locale adibito a magazzino ricambi
 
Da parte nostra noi cerchiamo di accontentare tutti i nostri clienti, professionisti e fotoamatori che siano al meglio, in fondo non dimentichiamo che abbiamo ben 37 anni di esperienza in materia, a Milano siamo stati dei Pionieri, solo il primo laboratorio della COFAS di Roma, ci batte come anzianità.
 
Immagine Allegata
 
[Guarda questo, ad esempio.. è un signor obbiettivo, nuovo costa un botto.. ma un botto di quelli grossi, è un 600mm , ha preso un colpetto.. ha detto il proprietario, vedete di rimetterlo a posto.. ma come vedi il colpetto è che si è rotto in due.. e qui non puoi far nulla.. se non la sostituzione completa dello scafo, ma il costo in fondo anche se è alto è ancora conveniente, e quindi si sostituisce tornando difatti nuovo.
R - Ho capito, e a dire il vero.. lo sapevo da un pezzo.. non per nulla quando ho un problema con il mio materiale mi avete sempre risolto il problema.. e dato consigli preziosi, e dal tempo della FM, che ci conosciamo, intanto ha suonato il campanello d’ingresso, e si presenta un utente con un problema...
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
il cliente ha portato la sua macchina che presenta un problema, Franco scende dal laboratorio e scambia due parole, per capire cosa esattamente non funziona, la
segretaria intanto registra i dati per la bolla d’ingresso.
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
il tempo intanto passa, come sempre ma, qui è più piacevole.. è un tempo : Nikon
 
R - risolta brevemente la cosa, la macchina dovrà passare in assistenza, il cliente se ne va, in fondo contento con l’assicurazione che in breve tempo tornerà come nuova; va bene.. ma e poi? cosa combinate ancora?
F - e beh.. roby, non ti credere.. in tanti hanno idee errate su questo lavoro, devi sempre ricordarti un sacco di cose, controllare se l’importatore ti ha mandato tutti i ricambi richiesti ad esempio, se non arrivano per una ragione qualsiasi, sei tu che ne rispondi al cliente...
R - è vero.. non sempre si pensano queste cose, e dovrai mettere in conto anche il tempo che bisogna dedicare agl’aggiornamenti..
F - guarda ad esempio quest’obbiettivo.. cosa vedi? dai.. dimmelo....
R - beh.. è dannatamente complicato, mi pare..
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
R - ma tutte quelle fotografie sulle pareti? da dove ti arrivano?
F - ma dai clienti.. la maggior parte professionisti che, per farci un regalo a volte ci lasciano i loro lavori
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
F - Dopo che il cliente ci ha lasciato il materiale, alla sera lo mettiamo nell’armadio delle lavorazioni, poi una volta ultimato il tutto viene spostato in un altro armadio, si chiama il cliente che il lavoro è pronto e lo ritirano.
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
a sx in attesa di riparazione e alla dx pronte per il ritiro
 
R - ora vi lascio.. sennò poi date la colpa a me se rimanete indietro con le riparazioni...
F - ma no dai.. non è un problema.. ti addebitiamo il tutto...  esco.. dopo aver salutato tutti, ora non sò più una cosa.. sono riparatori di nikon, o amici..  io direi amici a cui affidare il nostro materiale quando ci sono problemi...  Recupero la mia vettura nel parcheggio, e torno verso casa.. e ragazzi non lo ho detto prima, ma oggi      :o  :o
 
    è  DOMENICA ..
 
e sono là a lavorare per poter avere il piacere di far aspettare meno il cliente .. diciamolo, non è poi da tutti,  una grossa azienda queste cose non le sogna nemmeno..
 






Foto
Bruno Mora
set 24 2016 15:34

Che storia, Roby. Da applausi.

Grazie.

Veramente una storia che prende, bella. Applausi anche da parte mia.

Foto
happygiraffe
set 25 2016 07:14

Bell'articolo! Da Pravo ci sono stato un paio di volte e mi hanno sempre risolto i problemi in modo molto professionale.

La prossima volta che passi fammi un fischio, abito a pochi metri...

Bravo!, hai raccontato uno spaccato di vita che pochi conoscono.

Quando si invia in riparazione la propria reflex o una lente si immagina che la riceva un laboratorio asettico e quasi automatizzato, mentre invece dietro alla macchina che ti torna come nuova c'è l'esperienza, la competenza e la passione di uomini e donne che con certosina cura si applicano con il proprio lavoro e la propria manualità acquisita in anni di mestiere.

E il risultato è il tuo strumento che torna a funzionare bene come prima.

Lunga vita a questi preziosi artigiani della fotografia! :)
Foto
Silvio Renesto
set 25 2016 19:31

Grande Roby, ogni tuo intervento è un pezzo di storia che si rivela. Se fossi in Cina ti dichiarerebbero "patrimonio nazionale".

Da Pravo ci sono stato due volte, ma solo per avere pezzi di ricambio, per cui ne ho limitatissima esperinza, soprattutto per sentito dire.

 

Non è che hai anche da raccontarci la storia di Benatti? 

magari non ci crederai.. ma io l'ho conosciuto veramente.. in via Dezza..  ha... quanti ricordi..   peccato che quei cosi.. sia riuscito poi a venderli...  ma non pensiamoci.. mi fai sentire ancora più... diciamo, anziano, ecco...

Un bel reportarge, un pezzo di storia.

 

Pravo resta il mio riparatore Nikon di fiducia. Negli anni mi hanno sempre risolto ogni problema, rapidamente, in modo affidabile e a costi ragionevoli.

Foto
Valerio Brùstia
set 26 2016 09:26

GRANDISSIMO ROBY GRANDISSIMO

 

 ma io lo sapevo e ti ho rotto le balle affichè tu facessi questo lavoro!!!!!!!!

 

GRAZIE questo rimane, è un MILESTONE 

 

bravo e grazie

Bravo Roby, proprio un bel racconto... e con un gran finale. Si legge con piacere, anche per chi da Pravo non ci è mai stato.

Foto
Gabriele Castelli
set 27 2016 06:55
Pezzo spettacolare, sia per il sentimento che per l'equilibrio tra foto e testo.
Ora so dove portare la mia Nikon FE. :)
Foto
Bruno Mora
set 27 2016 09:07

Fatemi capire però...questo laboratorio NON è Nital-oriented quindi accetta qualsiasi materiale, giusto?

Foto
Valerio Brùstia
set 27 2016 19:08
Si Bruno è così

Commenti recenti

Categorie

Ultimi Visitatori

  • Foto
    bonzomaletti
    07 apr 2019 - 20:26
  • Foto
    Leonardo Visentìn
    22 ago 2017 - 14:09
  • Foto
    Ossiani
    21 ago 2017 - 12:13
  • Foto
    robertoelle
    19 ago 2017 - 07:49
  • Foto
    Gugliaclick
    15 ago 2017 - 14:57