Light Style© by Fisana

Vai al contenuto






Foto
- - - - -

[street] Street... ci riprovo.

Inviato da Silvio Renesto , 12 novembre 2016 · 1340 visualizzazioni

street photgraphy nikon
[street] Street... ci riprovo.

E' un periodo diciamo così...  di transizione.
 

 

Però  ci sono occasioni di provare a fare street in compagnia, meno male.  Rieccomi quindi a Milano, con Gianni e Mauro.
 
Arrivo un po' prima... è pieno di artisti di strada, alcuni meritano come questa graziosissima  ballerina.
 

Immagine Allegata

 

Immagine Allegata

 
 
Altri forse un pochino kitsch.
 

Immagine Allegata

 

Ci troviamo e ci immergiamo nella folla del sabato pomeriggio. Le occasioni non mancano, poi magari potrebbe mancare l'abilità (mia).
 
 

Immagine Allegata

 

 

Immagine Allegata

 

Mauro mi fa provare la Panasonic LX 100, impostata sul bianco e nero.
 

Immagine Allegata

 

Intanto lui si sfoga con la Nikon 1 V3
 

Immagine Allegata

 

 

Riflessi(oni)... i sogni son desideri.
 
 

Immagine Allegata

 

 

Immagine Allegata

 

 

 

 

Due  tizi pieni di sorprese?  (foto di Gianni Ragno)
 

Immagine Allegata

 

 

Two guys, one direction? (foto di Gianni Ragno)
 
 

Immagine Allegata

 

Arriva l'ora blu, 
 
 

Immagine Allegata

 

 

Si torna a casa.
 






Foto
Max Aquila
nov 14 2016 14:36

Silvio, non ti credo...

Sei un fotografo cosi' rigoroso nei campi di predilezione come quelli scientifici e poi cosi' timoroso nello scatto in mezzo agli esseri umani in movimento?

 

Una regola generale della fotografia (che peraltro conosci ed applichi in natura e macro) e':

 

-  Il Soggetto !

poi ancora....il Soggetto, ed in terza istanza, 

...il Soggetto!

 

Ed in queste tue foto...non lo trovo: neppure in quelle male inquadrate della ballerina, dove le persone che la circondano (affollano, direi) non sono il suo pubblico, perche' pare che a nessuno di loro importi nulla di lei.

 

E oltre a soggetto e composizione, pure inquadratura: da stringere, allargare in modo da portare l'attenzione oppure contestualizzare il soggetto su sfondi che siano coerenti ad esso.

 

Esposizione, messa a fuoco, gestione dei riflessi...

 

non ci credo: ci stai prendendo in giro :-)))

 

Curiosa quella del giapponese con giubbotto Ducati che ammira una MV Agusta: ma esposizione ed inquadratura non aiutano a tenerli insieme...

 

Pane al pane

Foto
Silvio Renesto
nov 14 2016 19:06

Può ben essere (che sia timoroso, o forse  impacciato) . 

Del giapponese col giubbotto Ducati che guarda la MV agusta ne ho altre, forse meglio,  magari la metto in "una foto soltanto".

Grazie davvero dell'intervento.  Il silenzio "parla" anche lui, ma rattrista più della voce critica.

 

 

 

 

PS I due di spalle (che non sono  foto mie) li avrai riconosciuti :)

Foto
happygiraffe
nov 14 2016 21:26

Ciao Silvio,

 

se non Max non fosse stato chiaro, mi permetto di insistere sull'attenzione al soggetto (!) e all'inquadratura. Quando sei in contesti così affollati, o la folla diventa il tuo soggetto principale, oppure non c'è altro da fare che andare a scattare a 50-100cm dal tuo soggetto per isolarlo meglio. E lì si apre un mondo, perché non è affatto semplice vincere il proprio naturale pudore a violare lo spazio altrui.

E se anche non fossi in ambienti affollati, il soggetto va comunque valorizzato con la giusta inquadratura, cosa che sai fare meravigliosamente bene nei tuoi scatti naturalistici.

 

Ho diverse foto in mente che esemplificherebbero questo discorso, ma qui nei commenti non si possono postare.

Ahimé Silvio, sono d'accordo con chi mi ha preceduto: questi scatti sono davvero deboli, soprattutto rispetto ai più recenti che hai mostrato che non mi sembravano male.

 

Forse questa volta ha prevalso la (comprensibile) voglia di popolare il blog e mostrare i tuoi lavori rispetto alla necessaria autocritica nella selezione delle immagini.

 

Ma continua ugualmente a scattare se, come mi pare, questo "nuovo" genere ti diverte e ti dà la giusta motivazione per uscire a fare fotografie. ;)

Foto
danighost
nov 16 2016 16:24

Io vedo troppa confusione, secondo me si dovrebbe stringere di più ... isolare insomma ... per esaltareil momento ...

Non ti scoraggiare. L’occhio si deve abituare e con l’esercizio poi alcune cose dette sopra ti verranno più facilmente.  All’inizio si fa fatica: come in ogni cosa che si vuole fare bene, tu lo sai…

 Concentrati sugli aspetti curiosi e caratterizzanti (situazioni, espressioni, accostamenti tra persone e ambiente) e isolali dal contesto spesso ridondante in modo da farli emergere dalla confusione.  E non ti stancare.

Categorie

Ultimi Visitatori

  • Foto
    Roberto Geroldi
    15 ott 2018 - 12:48
  • Foto
    Ossiani
    14 nov 2017 - 14:38
  • Foto
    Lieve
    03 ott 2017 - 09:16
  • Foto
    danighost
    23 ago 2017 - 10:48
  • Foto
    Leonardo Visentìn
    23 ago 2017 - 09:23