Light Style© by Fisana

Vai al contenuto






Foto
* * * * * 1 votes

[natura] Il Leopardo Nebuloso

Inviato da Silvio Renesto , 04 settembre 2016 · 1324 visualizzazioni

natura leopardo nebuloso evoluzione
[natura] Il Leopardo Nebuloso

No, non sono andato in Myanmar o in qualche altra foresta tropicale dell'Estermo Oriente (anche se temperatura e umidità erano più o meno quelle), purtroppo.
Le foto le ho scattate in un parco faunistico (uno un po' speciale, ma lo spiego dopo).
Normalmente non faccio foto allo zoo perchè ...non mi interessa. Non le considero fotografie naturalistiche, giusta o sbagliata che sia, è la mia opinione.
Questa volta ho fatto un'eccezione per un soggetto... d'eccezione.
 
Durante le mie lezioni sull'evoluzione dei Felidi, parlo del Leopardo Nebuloso perchè ha dei tratti unici che  ricordano le tigri dai denti a sciabola, C'è chi ha pubblicato bei lavori scientifici in merito.
A lezione uso immagini da internet che vanno bene, ma.. . siccome non avevo mai visto dal vero un Leopardo Nebuloso, mi era rimasta una certa curiosità. Così, quando ho saputo che un centro Italiano fa parte di un progetto internazionale per fare riprodurre in cattività questi animali (gravemente minacciati  di estinzione), e ne ha tre, nati in altri zoo,  sono andato subito a vederli. E, naturalmente fare qualche foto ricordo ;)
Niente di troppo bello perchè ho dovuto districarmi fra decine di visitatori, di ogni età e livello di chiassosità, vetrate e quant'altro, ma qualcosa ho portato a casa ed eccolo qua.
 
Il Leopardo Nebuloso non è il Leopardo comune,
 

Immagine Allegata

 

 
e non è nemmeno il Leopardo delle Nevi,
 
 

Immagine Allegata

 
 
 
E' una bestia a sè,  Anche il nome scientifico è differente: Neofelis nebulosa.
 
Non è tanto grande, un grosso maschio è lungo poco più di un metro, al massimo un metro e venti, più la coda, che è altrettanto lunga. Un maschio adulto pesa sui 25 kg, la femmina è molto più piccola. Ha un manto con grandi macchie che ricordano le nuvole, da cui il nome.
 
 

Immagine Allegata

 

 

Immagine Allegata

 
Perchè mi interessa?
 
Perchè come ho scritto,  ha qualche carattere che ricorda le tigri dai denti a sciabola, soprattutto le più antiche (di tigri dai denti a sciabola non ce n'era una sola, ma c'era una varietà altettanto grande come  grossi felini attuali e no, non sono antenate dei felini attuali ma evolute in parallelo).
 
Il Leopardo Nebuloso ha i canini in proporzione più grandi di tutti i felini viventi, pur pesando dieci volte meno di una tigre, ha i canini lunghi uguale.
Per poter snudare questi canini l'apertura delle sue fauci arriva quasi a  90° contro i 65° nei felini attuali, e vicino ai 110-120° nelle tigri dai denti a sciabola.
 

Immagine Allegata

 

Da un lavoro di Per Christiansen, Il leopardo Nebuloso è a sinistra, i disegni non sono in proporzione. Per Christiansen è un mio  collega danese che si occupa di queste cose, 

 
 
Se guardiamo il muso del Leopardo Nebuloso possiamo farci una vaga idea di come poteva essere quello di una tigre dai denti a sciabola, meno tondo, più allungato e  spiovente, forse anche più che nel Leopardo Nebuloso .Sempre come le Tigri dai denti a Sciabola le spalle e le  zampe anteriori in proporzione sono robustissime. Più che negli altri felini attuali.
 

Immagine Allegata

 

 

 

Immagine Allegata

 

Il muso è spiovente e le zampe anteriori sono muscolose 

 

 

Per Christiansen 

sostiene che se si sapesse di più sul modo di vivere e cacciare del Leopardo Nebuloso, potrebbe essere di aiuto nel valutare le teorie che si sono fatte sul modo di cacciare delle tigri dai denti a sciabola. Purtroppo si sa pochissimo perchè è un animale timido e braccato. 

 
 
Finisco chiarendo che no, il Leopardo Nebuloso non è parente stretto delle Tigri dai Denti a Sciabola, si tratta di somiglianze "funzionali", ossia convergenze. Ma l'interesse non è minore per questo.
E poi, come tutti i Felidi, è un animale splendido.
 
 
Le foto sono state tute scattate al Parco faunistico è La Torbiera ad Agrate Conturbia (NO).
Come ho scritto all'inizio la considero un parco faunistico un po' differente dai soliti perchè fa parte di un circuito di zoo e parchi faunistici a livello internazionale in cui si tenta di far riprodurre specie ad alto rischio di estinzione non sempre per reintrodurle in natura (a volte sì, in alcuni centri specializzati si tenta con i cuccioli, ma per gli adulti, soprattutto predatori, vissuti in cattività fino all'età adulta difficilmente riuscirebbero a sopravvivere nel loro ambiente originario) ma per preservarle dall'estinzione totale. 
Per evitare incroci con consanguinei che porterebbero a  tare ereditarie, alcuni degli esemplari che nascono in uno zoo/parco vengono mandati in zoo/parchi di altri paesi per accoppiarsi con gli esemplari che là risiedono, in modo da cercare di garantire una varietà genetica che mantenga sana la discendenza.  Come  ho detto solo in pochissimi centri specializzati  (di solito vicini all'area  di diffusione naturale della specie) si può poi tentare la reintroduzione.
Alla Torbiera l'anno scorso sono nati due  cuccioli di Leopardo dell'Amur o della Manciuria, una varietà del Leopardo "normale" adattata ai climi freddi. In natura si ritiene che ne siano rimasti meno di settanta. Sono bellissimi.
Da tempo si tentava di far riprodurre il leopardo nebuloso, ma tra la coppia non c'era feeling ora è arrivata una terza femmina, si vedrà se "funziona".
 
 
Le foto sono state scattate attraverso vetrate e c'erano dominanti fortissime, ho fatto qualcosa in pp per rimediare, ma so che sono così così. Mi interessava però condividere  l'argomento, perchè a me appassiona. Se vi ho annoiato, me ne scuso fin d'ora.
 
Se potessi fotografare una Tigre dai Denti a Sciabola... :)
 
 
 
 
 
 
 
 
 






Che bel gattone. Fotografarlo nel suo habitat penso sia molto, molto problematico quindi bravo. Speriamo che in natura riescano a riprodursi e non vengano sterminati.

come ti ho mandato per MP.. stò gatto, anzi sti gatti li conosco.. 

 

 sbagliato.. il mio era il leopardo delle nevi.. scusa..   mi cospargo il capo di cenere.. del Vesuvio..

Foto
Andrea Marzorati
set 05 2016 08:59

Interessantissimo, grazie Silvio!

Foto
Silvio Renesto
set 05 2016 10:08

Grazie a chi è passato di qui. Mi sono accorto ora che mi ero mangiato un pezzo di frase il che rendeva incomprensibile il concetto. Adesso ho corretto.

La frase giusta è:

Per Christiansen   sostiene che se si sapesse di più sul modo di vivere e cacciare del Leopardo Nebuloso, potrebbe essere di aiuto nel valutare le teorie che si sono fatte sul modo di cacciare delle tigri dai denti a sciabola. 

 

Per è il nome di battesimo, non una preposizione ;)

Quante cose si imparano grazie alla passioni personali. Macché noia, sembra perfino etereo come animale. Fenomenale l’apertura della sua mandibola: peraltro se così non fosse,  quei canini così lunghi non gli servirebbero... 

Animale bellissimo e molto affascinante. A essere sincero non me ne ricordavo neppure più l'esistenza!

Inoltre lo scritto è particolarmente interessante, come il leopardo d'altra parte... Grazie Silvio!

Grazie Silvio, non lo avevo mai visto!

Il muso mi ricorda il Leopardus Pardalis.

Foto
Max Aquila
set 06 2016 07:54

Interessante davvero: ecco allora il perche' di un oasi faunistica, se in funzione di salvaguardia di specie difficilmente conoscibili o scarsamente studiate in natura.

A proposito, all'inizio del blog ti ripromettevi di spiegare il perche' delle scelte di questo luogo....

Foto
Silvio Renesto
set 06 2016 08:06

Grazie Max, 

           sul fatto del perchè della scelta del luogo, hai ragione mi sono perso per strada. Aggiungo subito.

 

 

Paolo,è vero, il disegno del muso è simile a quello dell'Ocelot, che tra l'altro era nel recinto a fianco.

:)

Foto
happygiraffe
set 10 2016 08:40
Che meraviglioso gattone! Grazie per avermelo fatto conoscere.
Foto
Leonardo Visentìn
set 24 2016 06:54
Stupenda presentazione di un animale di cui lessi quand'ero piccolo in non so quale enciclopedia degli animali, ma raccontato così, con passione, è un'altra cosa. Grazie Silvio!

Categorie

Ultimi Visitatori

  • Foto
    Roberto Geroldi
    15 ott 2018 - 12:48
  • Foto
    Ossiani
    14 nov 2017 - 14:38
  • Foto
    Lieve
    03 ott 2017 - 09:16
  • Foto
    danighost
    23 ago 2017 - 10:48
  • Foto
    Leonardo Visentìn
    23 ago 2017 - 09:23