Light Style© by Fisana

Vai al contenuto






Foto
- - - - -

[cinema] Prometheus, ovvero attenti a cosa bevete.

Inviato da Silvio Renesto , 27 febbraio 2016 · 2333 visualizzazioni

film fantascienza humour
[cinema] Prometheus, ovvero attenti a cosa bevete.

Lo spunto per questa piccola divagazione umoristica me l'ha datao Valerio Brustìa con la sua osservazione che l'acqua della (palude) Laguna Nera era troppo trasparente per essere credibile. Vero, per carità.
 
Teniamo presente che comunque per quanto ci sia  affezionato, The Creature of the Black Lagoon era un B-movie senza eccessive pretese. Per cui non ci si può aspettare troppo.
 
Se si guarda non un B-movie ma uno Z-movie prodotto e diretto da gente oscura, come, non so, Sharknado in campo catastrofico, oppure l'Attacco dei Pomodori Assassini (in cui tra l'altro recitava un giovane George Clooney), per tacere di semi porno tipo l'invasione degli Aspirapolvere arrapati da Marte (Oversexed Rugsuckers from Mars), è chiaro che non si deve aspettare delle trame consistenti o molta logica negli avvenimenti. Sono solo dei guilty pleasures, robe orrende che si guardano (chi li vuol guardare), proprio per riderne e non si prendono sul serio.
 
Le aspettative per me cambiano se un film mi si presenta in modo pretenzioso, come se fosse  ricco di significato, che da' risposte essenziali e, tra l'altro, è legato ad uno dei più bei film che abbia visto: Alien.
Invece Prometheus, kolossal ricco di concetti e pretese, è pieno di scene che sono a dir poco esilaranti (involontariamente purtroppo).
 
Prometeo è il gigante mitologico  che portò il fuoco (la conoscenza) agli uomini e per questo fu punito dagli dei con atroci sofferenze . Tanto per capire da dove viene il titolo.
 
Grande battage pubblicitario, regista di grido e via così. Chi l'ha visto lo conosce già, chi non l'ha visto può cercarlo, o leggersi la trama ad es. su Wikipedia (consiglio la versione in inglese, molto completa).
Io mi concentro su alcuni spot:
 
Inizio: un paesaggio  idilliaco con montagne, cascate e tutto quanto. Arriva un'astronave e viene depositato un gigante glabro  e marmoreo, quasi un' opera vivente di Michelangelo:
 

Immagine Allegata

 

Il gigante si guarda attorno con aria di sofferenza e consapevolezza,  poi prende una tazzina di qualcosa che sembra un caffè ristretto e la beve.; un attimo dopo va in frantumi e le briciole si disperdono nel torrente lì vicino.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Immagine Allegata

 

Abbiamo capito che il Pianeta è la Terra, ma lui cosa ci rappresenta?  sarà la nascita della vita sulla Terra? Solo dell'Umanità? Non sapremo mai con certezza il significato di questo cosmico sacrificio.
 
 
Migliaia (milioni?) di anni dopo il solito gruppo di archeologi alla ricerca delle vere origini dell'umanità (o della cultura umana, o... non è chiaro),  analizzati miti e leggende l'ipotesi è che una razza di giganti abbia istruito (o forse creato? siamo quindi il frutto del gigante spappolato? Noi soli? E le scimmie? Come ho già scritto non si sa, pazienza). Finalmente si scopre che i giganti (detti Ingegneri) verrebbero da tal sistema stellare e allora via con l'astronave!
 
Come ho scritto sorvolo sulla trama e mi concentro sulle bizzarrie.  Il team di astronauti e  scienziati biologi, geologi e quant'altro arriva, si rende conto che il pianeta è solo un avamposto, inizia ad esplorarlo: entra in una cupa struttura con meandri e gallerie che analizza  attraverso geopalle (non saprei come chiamarle strumenti d'avanguardia che volano e mappano in tempo reale i cunicoli) per cui hanno la planimetria in tempo reale, ciononstante ... si perdono. Che ci volete fare. 
 
Dopo essersi resi conto che la popolazione di Ingegneri su quel pianeta  è stata praticamente sterminata da qualcosa di misterioso, forse creato da loro stessi, il BIOLOGO (ossia scienziato che dovrebbe sapere qualcosa degli esseri viventi) vede una creatura che sembra una via di mezzo tra un cobra e una tenia e che fa, gli si avvicina, logico no? noi che siamo gente comune, a vedere sta cosa serpentina viscida che si erge da altro viscidume magari ci terremmo a distanza, ma noi siamo ignoranti.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 Immagine Allegata

 

Chi non avrebbe voglia di accarezzare questa deliziosa creatura?

 

Lui no, così vince il Darwin Award (esiste veramente ed è il premio, di solito postumo che si dà a chi si fa uccidere o quasi nel modo più scemo) ossia si fa ammazzare. Un altro riceve il solito schizzo di acido corrosivo sul casco e vabbè.
 
Succedono molte cose su cui sorvoliamo, concentriamoci sul classico androide di cui non ci si può fidare che trova dei termos del caffè iniziale, od una sottomarca, e ne sottrae uno. Controlla in laboratorio e vede che si può combinare col DNA umano. Urca. Allora lo  propina all'archeologo incosapevole per vedere l'effetto che fa. 
L'archeologo fa sesso con l'archeologa e questa si trova incinta ...di una seppia (o un totano, non è chiaro) nel contempo il caffè fa molto male al'archeologo che comincia a camminare sulle mani con le gambe sulla testa come uno Yogi (e parla come una brutta copia dell'Esorcista) chiede di essere bruciato. Viene accontentato prima che qualcuno lo assuma come contorsionista in un circo. Questo caffè ha davvero molteplici effetti.
 
L'archeologa, rendendosi conto di essere incinta di una seppia, usa un'apparecchiatura ospedaliera automatica (programmandola su parto cesareo) per liberarsi del cefalopode, che viene imprigionato nel day hospital.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 


 Immagine Allegata

 

DNA alieno + DNA umano= Totano

 

Nel frattempo si recupera un Ingegnere intero ibernato (o giù di lì) che viene risvegliato. L'androide di cui non ci si può fidare gli si rivolge in nel suo linguaggio (imparato dove? non importa),(NOTA:  L'androide è al servizio del vegliardo che ha finanziato l'impresa perchè vuole il segreto per ringiovanire). Fin qui niente di male, il problema è che l'Ingegnere, membro di una razza che ha inventato il viaggio interstellare milioni (o migliaia) di anni prima della comparsa dell'uomo, che conosce i segreti per manipolare il DNA e creare forme di vita, una razza incredibilmente superiore, urla, farfuglia, grugnisce e si comporta peggio del mostro di Frankenstein e King Kong messi assieme. Strappa la testa dell'androide di cui non ci si può fidare e si mette a fare un sacco di casino.
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 Immagine Allegata
 

 
Va a finire dalle parti del day hospital e da qui sbuca  l'ex totano che è diventato un calamaro gigante lungo metri e metri senza aver mangiato nulla (per cui mi arrabbio come Valerio Brustìa per l'acqua trasparente). Ora va bene tutto, ma piante animali per crescere devono assimilare sostanze e pure per ingrandire le costruzioni di Lego devi aggiungere mattoncini, se no non ce la fai. Il Calamarone penetra oralmente l'ingegnere con "qualcosa" che è meglio non chiedersi cos'è e, prevedibilmente, dopo un po' dalla pancia della creatura esanime emerge un piccolo Alien. Il cerchio si chiude
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Immagine Allegata

 

 

Immagine Allegata

 

 

 
Intanto l'archeologa immediatamente post-parto è già agile come un camoscio, nella catastrofe generale prende la testa dell'androide infido, la mette in una borsa e salta su un'astronave degli ingegneri (che naturalmente sa guidare). Donna e testa di androide partono insieme per il pianeta di origine degli Ingegneri, per "sapere perchè"  il che purtroppo, sembra la minaccia di un sequel.
Da qualche parte nel film traspare che la razza umana sarebbe stata proprio creata dagli Ingegneri che l'hanno istruita per millenni non si sa perché, e poi pentirsene e recarsi sul pianeta teatro di tutta la storia per creare sempre col caffè ristretto, delle schifose creature allo scopo di distruggerci non si sa perchè, solo che le cose (le creature) gli sono sfuggite di mano (non si sa perchè come) e sono morti (quasi) tutti.
 
Ne deduco 1) che la razza superiore è costituita da imbecilli (che sia un monito?) 2) di stare attenti alla marca del caffè che si beve.
 
 
 
Naturalmente il mio è un gioco, chissà quali profondi singificati mi sono sfuggiti, però dico la verità se fosse stato un po' più coerente, mi sarebbe piaciuto, perchè la scenografia, la  fotografia e la CGA sono eccezionali, così come le scene d'azione. Anche l'idea di partenza è (era) molto promettente, ma per me rimane un'occasione mancata almeno in (gran) parte.

 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 






Se lasciavano la saga di Alien li dover sarebbe stato meglio, ma anche terribilmente noioso e poco remunerativo.

Ma poi, perché voi scienziati andate a vedere i film di fantascienza ? Tanto lo sapete che vi viene il mal di fegato.

Foto
Silvio Renesto
feb 29 2016 12:07

No, no, distinguiamo: a me, come a molti scienziati  piacciono i film di fantascienza e anche i supereroi (Io vado a vedermi tutti i film Marvel iniseme ad un amico professore di genetica e ci divertiamo come bambini) e a me piace anche l'horror e sono dispostissimo ad appassionarmi a mostri e creature di ogni genere. 

Sono un grande appassionato di Lovecraft. Io AMO la fantasia..

Non è possibile nemmeno pensare che esista un uomo-pesce, ma mi piace lo stesso. Nè può meccanicamente esistere un gorilla come King Kong, ma va bene, io adoro King Kong, ma anche dracula, l'uomo lupo, la mummia e Star Wars (e più ancora Star Trek) Predator (il primo) era godibilissimo.

Quello che mi irrita sono le  incoerenze che sanno di tappabuchi.

Speravo di godermi Prometheus, ma è proprio rappezzato. Anche la "cattiva" che corre per sfuggire all'astronave che sta cadendo, bastava si spostasse di lato e invece no corre dritta fino a farsi schiacciare. Ma dai.

Fate sì che la seppiolina si sia mangiata metà equipaggio dell'astronave e mi va bene che poi sia lunga cinque metri.

Il caffè ristretto se ha una funzione che abbia quella. Non che risolviamo ogni buco di sceneggiatura col caffè.

Se uno è quasi un semidio, poi non può fare il demente.

E' più chiaro adesso?

:)

Si, Prometeus è una discreta ciofeca.

Pure le armi degli astronauti, dopo le pallette esploratici mi aspettavo il minidrone con i laser comandato a distanza...

Questi avevano i revolver a pernacchie.

Silvio ... ma che robe brutte !

 

Ma questa cosa ha qualche cosa a che fare con un precedente "Generazione Proteus" di fine anni '70 ?

Foto
danighost
mar 01 2016 11:55

Marrona mia, neanche le peggiori allucinazioni dei miei ospiti sono lontanamente "simili" a sto coso ...

Foto
Silvio Renesto
mar 01 2016 11:57

No, direi piuttosto che vuole essere uno spin off, non proprio un prequel, di Alien, ossia chi ha creato gli Alien e perchè. Ma secondo me manca il bersaglio.

Foto
Silvio Renesto
mar 01 2016 12:12

Il bozzetto di Alien originale, tra l'altro quello di Prometheus non è dei peggiori, è stato disegnato da H. R. Gigier, che è famoso per la copertina di Brain Salad Surgery degli ELP  e per aver illustrato a modo suo una versione (ovviamente fictional) del Necronomicon.

Io sono dell'idea che la maggior parte delle sue creazioni siano molto perverse.

Sembra che da bambino fosse affascinato dai vasi con le sanguisughe che teneva suo padre farmacista nel retro del negozio (ai tempi si usavano per praticare i salassi). Quando poi suo padre si procurò un cranio, lui stesso racconta di esserne rimasto rapito. e via così

Secondo me non aveva tutte le rotelle a posto. 

Siccome per Alien volevano qualcosa che facesse veramente impressione, Gigier era perfetto.

D'altronde la scena nel primo Alien con la astronave antica e il cadavere dell'Ingegnere è possente, di una bellezza unica, ...Lovecraftiana.

A questo punto consiglio la lettura delle recensioni di Leo Ortolani (quello di Rat Man), sul suo sito. 

Li chiama CineMAH, ed il "premio Prometheus" é dato piú volte a chi compie imprese ovviamente pericolosissime e sostanzialmente inutili. :P

a_

 

P.S. Da quello che mi ricordo, il Darwin Award ora é solo postumo... I candidati erano troppi.

Foto
Silvio Renesto
mar 01 2016 22:01

Mi sono letto qualche recensione, niente male,  Riddick, ahimé verissimo il pericolo caduta pal...massi, Star wars VII Mi risveglio a  forza, geniale!

 

 

Io lo darei (il premio Darwin) al documentarista francese che si era rivestito di un simil preservativo gigante e voleva farsi ingoiare da un'anaconda per filmarla da dentro. Poi la cosa credo sia abortita

Foto
Valerio Brùstia
giu 19 2016 12:07
Miiii il problema non è la fantascienza, il problema è Hollywood che ha di fatto allontanato gli sceneggiatori BRAVI che son finiti a fare i serial televisivi per FOX channels. E li ci son cose belle da vedere (a parte il sequel bislacco di Trono di Spade che sta veramente diventando la storia di un "tossicomane rimbambito" e non la vicenda della successione al trono dei sette regni - ma Martin non va avanti e quelli devono mandare in onda qualcosa).

Ho sempre pensato anche io che lo svizzero dalla cui penna nacque alien era un personaggio da sottoporre a terapia, e non certo per alien ma per altre sue "creazioni" diciamo.... Inquietanti (i feti umani ussigniur!!), detto questo ma 'sti mericani proprio non ce la fanno a mollare il circolo vizioso di alien??? Ebbasta, tormentatevi con qualcosaltro possibile che abbiano esaurito le idee? Gli piace da matti l'ospite invasivo che ti mangia da dentro e quando credi di essertene liberato l'ultima inquadratura, che scovola nella tazza del cesso e ti mostra una codina che sparisce nel sifone, ti fa capire che la storia non è finita la battaglia non è vinta ecc ecc. Minkia, questa trovata narrativa alla terza ha rotto i co .. ni peraltro ormai risulta prevedibile, tanto vale mettano la scritta - to be continued - insomma se vogliono fidelizzare l'utenza propongano biglietti in abbonamento e trame originali.

Possibile che debba rimpiangere il più grande film degli anni '80???
Parlo ovviamente di Over the top, dove la fantasia diventa reato.

Categorie

Ultimi Visitatori

  • Foto
    Roberto Geroldi
    15 ott 2018 - 12:48
  • Foto
    Ossiani
    14 nov 2017 - 14:38
  • Foto
    Lieve
    03 ott 2017 - 09:16
  • Foto
    danighost
    23 ago 2017 - 10:48
  • Foto
    Leonardo Visentìn
    23 ago 2017 - 09:23